December 17, 2019 / 5:20 PM / 8 months ago

Borsa Milano in leggero rialzo, balza Atlantia, bene utility

MILANO, 17 dicembre (Reuters) - Piazza Affari chiude in leggero rialzo sostenuta dai titoli dell’energia, tra borse europee deboli dopo gli ultimi guadagni. Il mercato guarda ai possibili sviluppi sul processo di uscita del Regno Unito dalla Ue, scontando qualche timore che si presenti nuovamente lo spettro di una ‘hard Brexit’.

L'ingresso principale della Borsa di Milano. REUTERS/Stefano Rellandini

Atlantia è in testa al listino principale con un rialzo del 2,6% dopo le indiscrezioni di stampa secondo le quali il governo preferisce iniziare colloqui con la società invece che procedere alla revoca della concessione. La società, inoltre, è pronta a cedere fino al 49% di Aeroporti di Roma e vuole riavviare il processo di vendita della controllata Telepass, secondo quanto riferito da alcune fonti a Reuters..

Bene anche i petroliferi sulle prospettive positive per il prezzo del greggio, dopo l’accordo Usa-Cina. Eni +0,6%, Saipem +1,2%.

Acquisti sostenuti sulle utility: sale dell’1,5% circa Terna e del 2,3% Italgas, secondo la stampa quest’ultima sarebbe interessata a Depa Infrastructure, società greca che il governo intende privatizzare.

Banche fiacche e vittima di qualche realizzo dopo i rialzi di ieri. Unicredit e Ubi Banca tra le più deboli con ribassi rispettivamente dello 0,6% e dell’1% circa. Poste Italiane, Finecobank e Nexi seguono il movimento degli istituti di credito. Secondo un trader, c’è spesso un po’ di rotazione tra banche e utilities.

Fiat Chrysler (FCA) positiva per l’1% circa dopo che rappresentanti della famiglia Peugeot hanno approvato il Memorandum d’intesa relativo alla fusione Psa-Fca, in un mercato che da tempo dà per fatta l’operazione.

Tra i titoli più piccoli Ovs +2,8%, dopo la notizia che l’AD Stefano Baraldo ha acquistato azioni venerdì scorso a prezzi compresi tra 1,955 e 1,958 euro.

Continuano gli acquisti su Il Sole 24 Ore (+3,8%), in un mercato che riscopre il settore editoria dopo l’offerta di Exor su Gedi.

Mondo Tv balza del 13,3% e la controllata Mondo Tv France di oltre il 25%. Su quest’ultima, alla luce dell’andamento odierno, Borsa Italiana ha vietato da domani e fino a successiva comunicazione l’immissione di ordini senza limite di prezzo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Stefano Rebaudo, in redazione a Milano Sabina Suzzi

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below