November 28, 2019 / 9:13 AM / 12 days ago

Forex, yen ben intonato, valuta cinese sotto pressione per disordini Hong Kong

Due banconote, rispettivamente da 100 dollari statunitensi e 10,000 yen. REUTERS/Shohei Miyano/Illustration/File Photo

LONDRA (Reuters) - Tradizionale investimento rifugio, la divisa nipponica approfitta insieme a franco svizzero e oro di un clima di fondo sui mercati leggermente più avverso al rischio, beneficiando della chiusura di posizioni in valute a rendimento più elevato.

Soffre intanto il renminbi, dopo che dall’amministrazione Trump è giunto ieri il formale sostegno ai manifestanti di Hong Kong, ingerenza politica che Pechino minaccia di ricambiare con non meglio precisate “ritorsioni”.

Il testo firmato ieri dal presidente Usa dopo l’approvazione del Congresso schiera Washington dalla parte dei manifestanti, aumentando il rischio geopolitico tra le prime due economie mondiali impegnate ormai ininterrottamente da 16 mesi in un confronto sui dazi.

“Si comprano yen perché Trump ha firmato il provvedimento di legge su Hong Kong” spiega Yukio Ishizuki di Daiwa Securities. “In base ai livelli indicati dagli algoritmi la valuta giapponese potrebbe allungare ulteriormente il rialzo, in uno spazio che resta comunque contenuto visti i dati positivi sull’economia Usa” aggiunge.

Scivola nel frattempo al minimo delle ultime sei settimane su dollaro la divisa australiana.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Alessia Pe, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below