October 30, 2019 / 7:29 AM / 13 days ago

Borsa Tokyo, maggior calo di tre settimane su dubbi accordo Usa-Cina

TOKYO (Reuters) - L’indice di riferimento giapponese Nikkei ha perso terreno rispetto ai massimi di oltre un anno, a causa di segnali contrastanti da parte del governo statunitense che hanno minato l’ottimismo sui tempi di un accordo preliminare con la Cina.

Un operatore osserva un tabellone elettronico presso la Borsa di Tokyo . REUTERS/Issei Kato

L’indice Nikkei ha chiuso la sessione in ribasso dello 0,57% a 22.843,12, il suo maggior calo in tre settimane.

Il più ampio indice Topix chiude in rialzo dello 0,19% a 1.665,90, dopo aver raggiunto ieri i suoi massimi dal 4 dicembre 2018.

Si tratta della prima chiusura negativa in otto sessioni per Tokyo, dopo che un funzionario dell’amministrazione statunitense ha riferito ieri a Reuters che l’accordo commerciale potrebbe non arrivare in tempo per essere firmato in Cile il mese prossimo.

Un rinvio non significa che l’accordo decadrà, secondo il funzionario. Tuttavia, queste dichiarazioni vanno contro quanto dichiarato lunedì dal presidente Usa Donald Trump, che invece prevedeva di firmare una significativa parte dell’accordo con la Cina prima del previsto.

Le dichiarazioni di Trump hanno sostenuto i mercati azionari mondiali e ieri hanno portato il Nikkei ai suoi massimi di oltre un anno.

Gli investitori hanno anche evitato di prendere posizioni lunghe prima della decisione strategica della Federal Reserve, prevista più tardi oggi, e l’incontro domani della Banca del Giappone domani.

“Gli investitori stanno incassando qualche profitto e ci sono degli assestamenti di posizione prima della Fed e della BoJ”, ha detto Yutaka Masushima, market analyst di Monex Securities a Tokyo. “Trump ha parlato di forti progressi nelle trattative commerciali, ma i precedenti indicano che le sue dichiarazioni hanno tradito le aspettative, quindi c’è molta cautela”.

I peggiori titoli dell’indice a livello percentuale sono stati il produttore di elettronica NEC, in ribasso del 5,83%, seguito dal rivale Omron, che perde il 5,17%, e Kobe Steel, che cede il 4,77%.

Nisshin Seifun Group balza dell’8,96%, Fujitsu avanza del 7,74% e il produttore di cosmetici Shiseido chiude in rialzo del 3,98%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below