October 28, 2019 / 8:51 AM / 22 days ago

Borsa Shanghai chiude positiva su ottimismo commercio, forza tech

SHANGHAI (Reuters) - L’azionario cinese ha chiuso la sessione in rialzo, sostenuto dai guadagni messi a segno dai colossi tech dopo la promessa di Pechino di offrire maggiore supporto al settore, con le speranze che i colloqui commerciali tra i negoziatori di Usa e Cina compiano passi avanti.

La silhouette di un investitore si staglia contro un tabellone elettronico in un'agenzia di brokeraggio a Shanghai. REUTERS/Aly Song

L’indice CSI300 delle blue-chip archiviato la sessione a +0,8% a 3.926,59 punti, mentre l’indice Shanghai Composite chiude in rialzo dello 0,9% a 2.980,05 punti.

I funzionari cinesi e statunitensi sono “vicini a finalizzare” alcune parti dell’accordo dopo i negoziati telefonici ad alto livello di venerdì scorso, secondo quanto riferito dal rappresentante del Commercio per gli Usa e dal ministero del Commercio cinese, con i negoziati destinati a continuare.

Washington e Pechino stanno lavorando per concordare il testo di un accordo commerciale di ‘Fase 1’ annunciato dal presidente Usa Donald Trump l’11 ottobre. Trump ha fatto sapere di sperare in un accordo con l’omologo cinese Xi Jinping in occasione del vertice in Cile di novembre.

Pechino sta attribuendo maggiore importanza al settore tecnologico del Paese e ha promesso di perseguire l’obiettivo dell’autosufficienza tecnologica considerando che molti giganti, tra cui Huawei, sono stati inseriti nella lista nera Usa nel contesto del brutale scontro sui dazi tra le due superpotenze mondiali.

Il parlamento cinese ha approvato una nuova legge sulla crittografia, mentre Pechino si prepara a lanciare la propria valuta digitale, secondo quanto riferito sabato scorso dai media statali.

La Cina sta studiando l’applicazione della blockchain e dell’intelligenza artificiale nell’ambito dei finanziamenti transfrontalieri — con particolare attenzione al risk management — e liberalizzerà ulteriormente i suoi mercati dei capitali, ha riferito ieri l’autorità per la supervisione del mercato valutario.

Il mese scorso un funzionario della banca centrale ha rivelato che la nuova valuta digitale proposta da Pechino presenta alcune similitudini con Libra di Facebook e potrebbe essere adottata su importanti piattaforme di pagamento come ad esempio WeChat e Alipay.

L’indice tech ChiNextP termina in rialzo dell’1,7%, mentre quello IT CSI guadagna il 3,8%.

L’accento posto dal governo centrale sulla tecnologia blockchain ha confermato nuovamente il punto di partenza del nuovo ciclo tech cinese, si legge in una nota di China Merchants Securities.

L’indice di Hong Kong Hang Seng termina in rialzo dello 0,8% a 26.891,26.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below