October 25, 2019 / 4:05 PM / 2 months ago

Borsa Milano chiude lieve rialzo, strappa Moncler con lusso, debole Unicredit

MILANO, 25 ottobre (Reuters) - Piazza Affari termina in lieve rialzo una una seduta che rispecchia l’andamento degli altri mercati europei al traino del lusso, mentre sono deboli le banche. Volumi molto contenuti.

L'entrata della Borsa di Milano . REUTERS/Alessandro Garofalo

“Si tratta di un consolidamento da fine settimana”, osserva un trader.

Moncler, migliore titolo del listino, balza dell’11,33% dopo risultati leggermente sopra le attese, nonostante i problemi con il mercato di Hong Kong dopo mesi di proteste. RBC taglia il target a 43 euro da 46, ma sopra il prezzo di mercato a 35,2. Giudizi positivi da parte dei broker. “Il settore del lusso mostra una tenuta al di là dalle attese, resiliente alle tensioni internazionali”, osserva un broker.

Sulla scia salgono altri titoli del comparto del lusso, in particolare Salvatore Ferragamo (+1,9%), Brunello Cucinelli (+3%).

Banche contrastate, con l’indice in linea al resto d’Europa. Qualche vendita in più su Unicredit (-0,62%) dopo che Credit Suisse ha tagliato il target a 11,3 euro, in vista dei risultati. Poste cede l’1,2%.

Eni -0,7%, dopo i risultati che evidenziano un calo dell’utile ma un aumento della produzione. Banca Akros ritiene che i conti siano leggermente inferiori alle attese a livello operativo, sottolinea che il gruppo ha confermato gli obiettivi di creazione di liquidità e produzione e conferma ‘buy’ con target a 18,5 euro.

Ben raccolta Saipem (+1,39%), che estende il rialzo di ieri dopo i risultati migliori delle attese.

STM positiva (+0,8%), dopo il balzo di ieri sui risultati e dopo che diversi broker hanno rivisto al rialzo i prezzi obiettivo tra 22 e 28 euro per azione, secondo i report di oggi.

Telecom Italia (TIM) (+0,19%) a 53 cent, dopo il target Ubs a 41 cent. Pesano le indiscrezioni stampa, sempre di ieri, secondo le quali non ci sono spazi per far approvare la conversione delle risparmio. La mossa, secondo alcuni analisti, poteva riaprire la distribuzione di una cedola sulle ordinarie.

Rimbalza Maire Tecnimont in rialzo del 3,23% dopo lo scivolone di ieri a seguito dei risultati. Secondo Mediobanca Securities la società tratta con un p/e 2019 a 7,3 volte, con uno sconto del 50% rispetto ai comparabili. Kepler taglia il target price a 5 da 5,2 euro; 2,4 euro il prezzo di mercato.

Fra i minori bene Sogefi, in salita del 6,67% dopo i risultati dei nove mesi che vedono una contrazione dell’utile netto, “ma sono migliori delle attese e quindi il titolo sale”, spiega un broker.

Corre anche Dovalue (+5,2%) dopo che una nota ha precisato che i tassi di recupero netti del portafoglio ‘fino 1’ al 30 giugno 2019 sono pari al 96,5% del business plan, a conferma del positivo track record della società nella gestione di portafogli NPL.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Giancarlo Navach

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below