October 24, 2019 / 10:25 AM / 23 days ago

Greggio, prezzi in calo sotto 61 dollari su debole previsione domanda

Una pompa per l'estrazione petrolifera al tramonto nei pressi di Parigi. REUTERS/Christian Hartmann

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio scivolano al di sotto dei 61 dollari il barile, con i timori sulle previsioni per la domanda che compensano l’imprevisto calo delle scorte di greggio Usa e le aspettative di maggior impegno da parte dell’Opec+ a sostegno del mercato.

A ulteriore segnale della debolezza economica che ha portato a proiezioni più basse sulla domanda di greggio, la stima flash sul Pmi tedesco mostra la prima flessione della voce occupazione da sei anni a questa parte.

I futures sul Brent scambiano in ribasso di 19 centesimi a 60,98 dollari il barile intorno alle 11,15, dopo un aumento del 2,5% ieri, ai massimi dal 30 settembre.

I futures sul greggio Usa scambiano in ribasso di 31 centesimi a 55,66 dollari barile.

“Anche se siamo lontani dai minimi, la pressione ribassista, in particolare a causa delle miti stime a livello mondiale, persiste” spiega Craig Erlam, analista presso il broker OANDA.

Le scorte di greggio statunitense sono calate di 1,7 milioni di barili settimana scorsa, contro le attese degli analisti che indicavano un aumento di 2,2 milioni di barili, secondo i dati Api.

Sin da gennaio l’Opec+ ha implementato un accordo per ridurre la produzione di 1,2 milioni di barili al giorno fino a marzo 2020 a sostegno del mercato. I produttori si incontreranno tra il 5 e il 6 dicembre per rivedere la strategia.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below