October 22, 2019 / 10:41 AM / 23 days ago

Prezzi del greggio si stabilizzano, focus su colloqui Usa-Cina e dati scorte

Lease Operator Jeremy Jay walks through an oil production facility owned by Parsley Energy in the Permian Basin near Midland, Texas U.S. August 23, 2018. Picture taken August 23, 2018. REUTERS/Nick Oxford

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio si stanno stabilizzando, influenzati da un lato dalle previsioni ribassiste sull’accumulo delle scorte Usa e dall’altro dai segnali di progresso nei colloqui commerciali tra Stati Uniti e Cina.

Poco prima delle 12 i futures sul Brent guadagnano 27 centesimi, ovvero lo 0,46%, a 59,23 dollari il barile. I contratti sul greggio Usa scambiano in rialzo di 18 centesimi, o dello 0,34%, a 53,49 dollari.

“Il mercato è in un trend laterale, in attesa dei prossimi dati sulle scorte petrolifere statunitensi”, ha dichiarato l’analista petrolifero di UBS Giovanni Staunovo.

Si prevede che le scorte di greggio Usa siano aumentate per la sesta settimana consecutiva, mentre le scorte di distillati e benzina sono probabilmente calate nella settimana conclusasi il 18 ottobre, secondo un sondaggio di Reuters.

Il sondaggio è stato condotto in vista della pubblicazione dei dati Api ed Eia.

“Le attese che dai numeri Api ed Eia emerga un aumento delle scorte di greggio Usa di circa 3 milioni di barili nell’ultima settimana certamente non aiutano il sentiment”, ha detto l’analista di ING Warren Patterson.

“Questi accumuli di scorte più evidenti, insieme ai persistenti timori sulla domanda, suggeriscono che sta diventando sempre più difficile vedere una ripresa sostenuta dei prezzi in vista della riunione Opec+ all’inizio di dicembre”.

L’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio, la Russia e altri produttori di petrolio, un’alleanza nota come OPEC+, si è impegnata a ridurre la produzione di 1,2 milioni di barili al giorno fino a marzo 2020. I produttori si incontreranno nuovamente tra il 5 e 6 dicembre.

Gli occhi degli investitori sono puntati anche sugli sviluppi della disputa commerciale sino-statunitense. Nella giornata di oggi il viceministro degli Esteri cinese, Le Yucheng, ha affermato che nel negoziato sono stati fatti passi avanti e qualsiasi problema si può risolvere con il rispetto reciproco da entrambe le parti.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below