October 14, 2019 / 11:05 AM / a month ago

Borsa Milano negativa su realizzi, strappa Gedi, deboli le banche, spunti su Fca

MILANO, 14 ottobre (Reuters) - Piazza Affari prosegue negativa, accentuando il ribasso in scia degli altri mercati europei penalizzati dalle incertezze legate all’accordo preliminare su alcuni aspetti del commercio raggiunto nel fine settimana fra Usa e Cina.

Una donna con un ombrello davanti all'ingresso della Borsa di Milano. REUTERS/Alessandro Garofalo

“Oggi si portano a casa un po’ di profitti”, osserva un trader.

Negli Usa oggi è la festività del “Columbus Day” con Wall Street aperta, ma l’obbligazionario chiuso e questo porterà a una contrazione dei volumi scambiati.

Un po’ di vendite sulle Banche, con in primo piano Unicredit in flessione dello 0,8%. Jean Pierre Mustier ha da poco chiarito, attraverso un portavoce, che i tassi negativi saranno applicati solo sui depositi superiori a un milione di euro. Giù anche l’altra big Intesa Sp (-0,5%).

Passano in positivo Banco Bpm (+0,95%) e Ubi (+0,5%) sull’ipotesi di M&A fra i due istituti, anche se nel fine settimane il Ceo di del Banco ha ribadito che l’istituto al momento non valuta alcuna operazione.

Sotto i riflettori Gedi , che strappa con un balzo superiore al 15% sull’onda della speculazione innescata dall’offerta lanciata venerdì sera da Carlo De Benedetti su un 29,9% del capitale della società in mano a Cir, ritenuta irricevibile dalla holding che fa capo ai figli Edoardo, Marco e Rodolfo. “Sul titolo sta montando la speculazione sulla cessione della quota e quando c’è maretta in famiglia si punta a comprare”, osserva un broker. Il titlolo Gedi è attualmente sui minimi storici.

Vendite sul settore oil con Tenaris che perde il 3,34%. Equita ha ridotto le stime di Ebitda 2019-2020 “del 6% in media per incorporare un andamento più debole dell’attività onshore in Nord America e in Argentina, oltre a un andamento ancora debole dei prezzi dei tubi e del prezzo del petrolio”. Eni in calo dell’1,1%. Vendite anche su Saipem in flessione del 2%.

Relizzi anche su Tim, in flessione dell’1% all’interno di un settore tlc europeo comunque negativo.

Infine, alcuni spunti su Fca (+0,5%). Dopo il cambio a sorpresa dell’AD Renault, nel report odierno, Equita non esclude che “questo possa aumentare le probabilità di un ritorno dello scenario di aggregazione con Fca”.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below