October 14, 2019 / 9:24 AM / a month ago

Gedi balza oltre 10% dopo offerta Carlo De Benedetti, mercato specula su cessione

Schizzano in borsa le azioni Gedi, il gruppo editoriale a cui appartengono La Repubblica e La Stampa, sull’onda della speculazione innescata dall’offerta lanciata venerdì sera da Carlo De Benedetti su un 29,9% del capitale della società in mano a Cir e ritenuta irricevibile dalla holding che fa capo ai figli Edoardo, Marco e Rodolfo.

Intorno alle 10,30 il titolo Gedi è in asta di volatilità dopo aver segnato un ultimo prezzo di 0,279 euro, in rialzo del 10,3%. Intensi i volumi pari a 2,2 milioni di titoli rispetto a una media a 30 giorni sull’intera seduta che non supera i 430.000 pezzi. Il titolo Gedi tratta sui minimi storici e dall’inizio dell’anno ha perso oltre il 19%.

“Sul titolo sta mondando la speculazione sulla cessione della quota e quando c’è maretta in famiglia si punta a comprare”, osserva un broker.

L’offerta dell’ingegnere — al prezzo di chiusura delle azioni venerdì scorso a 0,25 euro e subordinata alle dimissioni da parte degli esponenti di Cir nel Cda e all’impegno da parte di Cir di distribuire ai soci entro un anno le residue azioni che resteranno di sua proprietà — ha il dichiarato intento di fare ritornare Carlo De Benedetti socio di controllo del gruppo dopo l’uscita dieci anni fa, con la cessione delle azioni ai tre figli.

Nella serata di ieri Cir, che detiene il 43,8% del capitale sociale della società editoriale, ha respinto l’offerta e in una dichiarazione il presidente della holding, Rodolfo De Benedetti, si è detto “profondamente amareggiato e sconcertato dall’iniziativa non sollecitata né concordata presa da mio padre... i miei fratelli ed io, come azionisti di controllo del Gruppo Cofide-Cir, continueremo a dare il nostro pieno supporto al management in questo percorso”.

A stretto giro è arrivato la contro replica dell’ingegnere che sottolinea, secondo quanto riporta la stampa, come la gestione dei figli abbia determinato il crollo del valore dell’azienda “e la mancanza di qualsiasi prospettiva, concentrandosi esclusivamente sulla ricerca di un compratore”.

A fine luglio Cir aveva smentito le voci di cessione di una quota di Gedi legate al possibile interesse da parte di Vivendi.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Giancarlo Navach

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below