September 17, 2019 / 2:41 PM / 3 months ago

Carige, a oggi 15.000 soci registrati per assemblea, 100 fanno esposto a Consob

MILANO (Reuters) - Mentre proseguono numerose le richieste di partecipazione all’importante appuntamento di venerdì di Carige, un gruppo di piccoli azionisti ha presentato un esposto in Consob sull’assemblea chiamata ad approvare il piano di salvataggio da 900 milioni.

Secondo quanto si legge in un documento pubblicato sul sito ‘la voce degli azionisti’, Franco Corti, in rappresentanza di 100 piccoli azionisti della banca genovese, segnala alcuni “rilievi volti ad evidenziare l’assenza di trasparenza e la compromissione dei diritti degli investitori riguardo la proposta” sull’aumento di capitale della banca.

Carige dovrà approvare un aumento di capitale da 700 milioni al prezzo di 0,001 euro per azione riservato in parte allo Schema Volontario del Fitd e al Fitd stesso, oltre che a Cassa Centrale Banca e agli attuali azionisti.

Agli azionisti che avranno aderito all’aumento per la tranche loro riservata saranno destinati dei warrant gratuiti nel rapporto di uno ogni quattro azioni ordinarie sottoscritte con un ulteriore aumento di capitale pari a 21,25 milioni.

La manovra complessiva prevede inoltre l’emissione di un nuovo bond subordinato da 200 milioni.

Sempre sul fronte dei piccoli azionisti posizione opposta, e favorevole al piano di rafforzamento patrimoniale, è quella espressa dall’associazione ‘Azione Carige’ che raccoglie 550 soci. “Riteniamo che l’operazione vada nella direzione della salvaguardia della banca e anche dei piccoli azionisti che beneficeranno di un piccolo riconoscimento con l’assegnazione di azioni gratuite”, dice a Reuters il presidente dell’associazione Silvio De Fecondo.

Nell’ambito della complessa operazione, e per incentivare la partecipazione in assemblea dei piccolo soci, è stato previsto, in caso di buon esito dell’aumento, un meccanismo di assegnazione di azioni gratuite agli azionisti che parteciperanno all’assemblea (anche per delega) fino a 10 milioni di euro a prescindere dal voto espresso.

Per la validità dell’assemblea serve la presenza del 20% del capitale, quorum che è stato già raggiunto, secondo una fonte vicina alla banca. Per approvare la proposta dei Commissari straordinari è necessario il voto favorevole dei due terzi.

Secondo la stessa fonte a questa mattina sono oltre 15.000 i ‘biglietti staccati’ per partecipare all’assemblea. Oggi è l’ultimo giorno per depositare le azioni.

Gli occhi sono puntati sul principale azionista, Malacalza Investimenti, che detiene il 27,5% del capitale.

Un suo eventuale voto contrario, o astensione, potrebbe compromettere il piano di salvataggio prospettando l’ipotesi liquidazione. Non è però chiaro ancora quale sia la posizione della famiglia Malacalza, tanto meno se si presenterà in assemblea. Una sua eventuale assenza potrebbe assicurare il successo dell’operazione.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below