September 16, 2019 / 3:55 PM / in a month

Borsa Milano chiude pesante dopo attacco drone a greggio saudita, tonfo Atlantia

MILANO, 16 settembre (Reuters) - Piazza Affari chiude con segno negativo una seduta condizionata, come nel resto d’Europa, dalla notizia dell’attacco di un drone a impianti sauditi che ha dimezzato la produzione di greggio del Paese.

I rialzi conseguenti dei titoli petroliferi sono più che controbilanciati dalla debolezza degli altri settori, banche comprese, con qualche realizzo dopo l’euforia legata alle misure espansive annunciate dalla Bce la scorsa settimana.

Pesano anche alcuni dati macro cinesi più deboli delle attese.

Atlantia (-7,84%) archivia una nuova seduta in pesante ribasso sulle indiscrezioni delle prossime dimissioni dell’AD Giovanni Castellucci e alla luce delle misure cautelari per dirigenti e tecnici sulla gestione di alcuni viadotti.

Fiammata, poi rientrata, di Cnh Industrial(+0,25%) sulla notizia, riportata da Bloomberg, secondo cui il fondo Elliott avrebbe acquistato una quota.

Ben comprate Eni (+1,92%), Saipem (+2,79%) e Tenaris (+2,78%) sulla scia dei rialzi del greggio.

Male i bancari con l’indice di settore che cede l’1,48%.

Giù anche il lusso sui dati macro cinesi e le tensioni persistenti a Hong Kong.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Reporting by Stefano Rebaudo

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below