December 19, 2018 / 11:10 AM / in 10 months

Banche, in 2017 prezzo cessione sofferenze al 17% esposizione lorda

Un istituto bancario a Roma REUTERS/Alessandro Bianchi

ROMA (Reuters) - Le banche italiane nel 2017 hanno chiuso posizioni di crediti in sofferenza per 43 miliardi, al massimo dal 2006, grazie al boom di cessioni sul mercato, con un prezzo mediamente al 17% dell’esposizione lorda.

Lo scrive Bankitalia nelle Note di stabilità finanziaria che aggiornano i dati sulle sofferenze.

“Il prezzo delle sofferenze cedute nel 2017, ricavato sulla base della rilevazione annuale condotta dal 2016 su un campione molto ampio di operazioni, è stato pari al 17% dell’esposizione lorda di bilancio al momento della cessione (15% nel 2016). Il prezzo è stato mediamente pari al 26% per le sofferenze assistite da garanzie reali e al 10% per le altre”, si legge nel rapporto.

Sono anche cresciuti sia i tassi di recupero delle sofferenze cedute (al 26% dal 23%) sia quelli delle sofferenze chiuse con procedure ordinarie (al 44% dal 43%). Il recupero medio per le sofferenze con garanzie reali è stato pari al 39%, quelle senza garanzie hanno avuto tasso medio di recupero al 21%.

Bankitalia spiega che parte della differenza tra tassi di recupero e prezzi di cessione deriva dal fatto che i primi (più elevati) tengono anche conto dei flussi (recuperi “parziali”) incassati dalle banche nel periodo precedente la chiusura della posizione.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below