December 18, 2018 / 2:33 PM / a year ago

Greggio in calo su eccesso produzione

LONDRA (Reuters) - Il greggio tratta in forte calo per la terza seduta consecutiva sulle notizie di un eccesso di scorte e la previsione di produzione record da parte di Usa e Russia, combinate al ‘sell off’ nei mercati globali.

** Poco prima delle 14 italiane il contratto sul Brent scende di 1,4 dollari a 58,21 dollari il barile. Il greggio leggero Usa Wti perde 1,24 dollari a quota 48,64.

** L’Opec e altri produttori di petrolio si sono accordati per ridurre la produzione di 1,2 milioni di barili al giorno, l’equivalente di oltre l’1% della domanda globale, nel tentativo di ridurre le scorte e spingere i prezzi.

** Il taglio però non avverà fino al mese prossimo e nel frattempo la produzione ha raggiunto livelli record negli Stati Uniti, in Russia e in Arabia Saudita.

** Una fonte industriale ha riferito a Reuters che la produzione russa ha toccato il record di 11,42 milioni di barili al giorno questo mese.

** Anche la produzione di sette grossi bacini shale Usa è vista in crescita entro fine anno a oltre 8 milioni di barili al giorno per la prima volta, secondo quanto riferito ieri dall’Energy Information Administration.

** Gli Usa hanno superato la Russia e l’Arabia come più grosso produttore al mondo, con un record di 11,7 milioni di bpd.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below