December 13, 2018 / 2:51 PM / a year ago

UniCredit, Mustier no a sviluppi di crescita non organica per 3-4 anni

Il Ceo di UniCredit Jean Pierre Mustier REUTERS/Remo Casilli

MILANO (Reuters) - Il Ceo di UniCredit Jean Pierre Mustier ha escluso la possibilità di un’integrazione con un’altra banca fino ad almeno il 2021.

In un’intervista al mensile Euromoney pubblicata ieri, Mustier ha affermato che non ci può essere “un’evoluzione non organica del gruppo per tre-quattro anni”.

“Con lo scenario attuale è difficile che qualcosa possa accadere in Europa”, ha aggiunto.

“Nel medio termine l’Europa avrà banche più grandi, la Germania avrà banche più grandi. Per sostenere le piccole e medie imprese hai bisogno di capitale, La capitalizzazione di mercato è un buon indicatore per la capacità di erogare impieghi”, ha proseguito Mustier.

Più volte negli ultimi anni, da quando Mustier si è insediato alla guida di UniCredit nel 2016, si sono rincorse voci su una possibile integrazione con Société Générale. La banca è stata accostata per una possibile fusione anche a Commerzbank.

L’attuale piano strategico di UniCredit termina a fine 2019.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below