December 11, 2018 / 8:23 AM / 7 months ago

Borse Asia in leggero rialzo grazie a speranze su Usa-Cina

11 dicembre (Reuters) - I mercati dell’area Asia/Pacifico sono tornati oggi in rialzo dopo che Pechino ha confermato di essere ancora impegnata nei negoziati commerciali con gli Usa, anche se il morale resta fragile e la sterlina resta vicino ai minimi da 20 mesi a causa dell’incertezza legata alla Brexit.

Il vice premier cinese Liu He ha parlato col segretario al Tesoro Usa Steven Mnuchin e col rappresentante del Commercio Robert Lighthizer, scambiando opinioni sul modo migliore per far progredire i negoziati sugli scambi commerciali.

Tuttavia i guadagni sono limitati, in attesa di una soluzione definitiva della vertenza Usa-Cina, che pesa sulle prospettive globali di crescita.

In generale, quest’anno, l’indice delle borse asiatiche, che non comprende Tokyo, ha perso oltre il 16% dopo aver guadagnato il 33,5% nel 2017.

“Ci aspettiamo un rallentamento nella crescita globale e nei profitti aziendali nel 2019”, ha scritto in un report sulle prospettive Richard Turnill, global chief investment strategist di Blackrock. “Per la Brexit il finale di partita è vicino. Vediamo basse le probabilità di un’uscita senza accordo a marzo, ma ci aspettiamo un percorso accidentato a seguire. E un secondo referendum non è impossibile”.

Il petrolio è in leggero rialzo, il dollaro in lieve perdita contro lo yen e un vasto paniere di monete internazionali.

I mercati cinesi sono in rialzo con HONG KONG +0,2% e SHANGHAI +0,3%, mentre gli investitori attendono anche un intervento governativo di sostegno per contrastare i segnali di rallentamento nella crescita interna, come hanno indicato gli ultimi dati su export e import in particolare.

TOKYO ha chiuso in calo dello 0,34%, proseguendo nella serie negativa, soprattutto a causa del comparto auto e di quello finanziario.

SYDNEY ha chiuso in rialzo dello 0,3% circa dopo una seduta negativa, grazie ai guadagni del settore sanitario.

MUMBAI è in leggero calo dopo le dimissioni del governatore della banca centrale e mentre i sondaggi danno in difficoltà il partito di governo, il Bharatiya Janata, in tre importanti Stati dove si vota oggi, uno smacco evidente per il premier Narendra Modi in attesa delle elezioni generali.

SEUL è piatta, TAIWAN ha chiuso a +0,6%, SINGAPORE è in calo dello 0,3% circa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below