December 6, 2018 / 8:30 AM / 12 days ago

Borse Asia deboli dopo arresto manager Hawei

6 dicembre (Reuters) - L’azionario dell’area Asia-Pacifico cede terreno dopo l’arresto a Vancouver in Canada di Meng Wanzhou, manager del colosso cinese high-tech Huawei, che alimenta i timori su nuove tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti.

L’arresto ha a che vedere con la violazione delle sanzioni americane ai danni dell’Iran con Washington che punta all’estradizione, ha reso noto il Dipartimento di giustizia canadese.

TOKYO ha terminato la seduta in calo di quasi il 2% sul livello più basso da circa cinque settimane. Negativo l’intero settore dei chip: Sumco ha perso il 6,6% e Shin-Etsu il 3,4%.

SEUL perde l’1,6%. Netmarble cede il 12% a causa di problemi del suo nuovo videogioco Blade & Soul Revolution.

SHANGHAI e HONG KONG perdono rispettivamente l’1,7 e il 2,6%. Ad Hong Kong in particolare gli indici dei titoli IT e tech lasciano sul terreno il 3,7 e il 4%.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below