August 17, 2018 / 9:41 AM / 3 months ago

Borse Europa piatte, rimangono incertezze su guerra commerciale e Turchia

LONDRA (Reuters) - Titoli europei stabili nei primi scambi, con gli investitori cauti sul recupero della lira turca e sugli ultimi sforzi compiuti da Cina e Stati Uniti per evitare una guerra commerciale.

La borsa di Francoforte. Foto del 6 aprile 2018. REUTERS/Ralph Orlowski

** Mentre ieri ha regnato l’ottimismo a Wall Street con guadagni in tutti gli indici principali, gli scambi sono più deboli in Asia, incluso in Cina dove l’indice di Shangai perde l’1,3%.

** Alle 10,45 l’indice paneuropeo STOXX 600 guadagna lo 0,04% senza far segnare un trend chiaro nelle piazze principali. La crisi della lira, la cui onda d’urto si è sentita nei mercati emergenti e anche oltre, è ancora una preoccupazione chiave tra gli investitori.

** Tra i titoli che si sono mossi di più c’è quello dell’italiana Atlantia, che guadagna circa il 6% dopo aver chiuso in calo del 22% nella precedente sessione in seguito al crollo del ponte Morandi a Genova.

** La decisione di A.P Moller-Maersk di scorporare Maersk Drilling e distribuire agli azionisti una “parte materiale” delle sue rimanenti azioni nella francese Total è stata accolta con favore dagli investitori e le azioni della compagnia di navigazione danese guadagnano il 3%.

** La compagnia petrolifera e di stoccaggio chimico olandese Vopak ha annunciato un utile core più basso del previsto e perde più del 5%.

** Sempre in Olanda, l’azienda di prodotti chimici IMCD avanza del 6% raggiungendo il record di 65,30 euro dopo aver riportato una forte crescita dei profitti nel primo semestre.

** Air France KLM scende di circa il 3% con i sindacati polemici sulla nomina del primo Ceo straniero, il canadese Ben Smith.

** Il giorno dopo che Reuters ha riportato che sono stati formati almeno tre consorzi per lanciare un’offerta multimiliardaria per la quota statale di ADP, le azioni dell’operatore attivo negli scali di Parigi Charles de Gaulle e Orly salgono del 2,9%, in cima all’indice SBF 120.

** Il settore tecnologico è rimasto più indietro rispetto agli altri, giù dello 0,3% in seguito alle previsioni sui profitti e i ricavi per questo trimestre al di sotto delle stime di Wall Street per Applied Materials, il maggior fornitore di attrezzature per costruire chip.

** Infineon, Siltronic, AMS e STMicro perdono dall’1,3 al 2%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below