August 16, 2018 / 6:53 AM / 4 months ago

Giappone, export rallenta a +3,9% a luglio, sotto attese

Giappone, auto destinate all'export nel porto di Yokohama. Foto del 15 npovembre 2017. REUTERS/Toru Hanai

TOKYO (Reuters) - Rallenta più del previsto la crescita delle esportazioni giapponesi in luglio, con un calo per il secondo mese consecutivo della voce verso gli Usa, guidato in particolare dal settore auto.

Mentre le tensioni commerciali internazionali sollevano dubbi sulla tenuta della domanda estera, i dati del ministero delle Finanze mostrano che l’export è salito del 3,9% su anno contro il 6,7% di giugno, a fronte di attese per un+6,3%.

Nei confronti degli Usa le esportazioni hanno segnato una riduzione del 5,2% (-12,1% per il canale auto).

“Il calo delle esportazioni di auto verso gli Stati Uniti è una reazione alle vendite vivaci che si sono registrate là un anno fa, spinte dalla solida economia Usa e dalle flessioni dei prezzi del petrolio”, ha commentato un funzionario del ministero incarico di compilare i dati. “Non possiamo dire se è stato influenzato dalle tensioni commerciali con gli Stati Uniti”.

Accelera invece l’import: +14,6% in luglio dal +2,6% del mese precedente, su stime per un +14,4%. La bilancia commerciale registra un rosso di circa 321 miliardi di yen, assai più ampio rispetto alle attese di un deficit a 50 miliardi.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below