July 27, 2018 / 1:41 PM / 4 months ago

Indice dollaro riduce rialzo dopo Pil Usa, timori per dazi

Una banconota da 50 dollari Usa. Illustrazione del 22 giugno 2017. REUTERS/Thomas White/Illustration

NEW YORK (Reuters) - L’indice del dollaro contro un paniere di valute ha azzerato il precedente rialzo, piombando temporaneamente in negativo, dopo che i dati sul Pil hanno mostrato che l’economia Usa è cresciuta al ritmo maggiore di quasi quattro anni nel secondo trimestre, senza che questo riuscisse tuttavia a placare i timori di un rallentamento dovuto ai dazi.

** Secondo la stima fornita dal dipartimento del Commercio, il Pil statunitense è cresciuto al ritmo annualizzato di 4,1% tra aprile e giugno, in linea alle attese, dopo l’espansione di 2,2% segnata nel trimestre precedente (dato rivisto al rialzo da +2,0%). Si tratta della crescita più forte riscontrata dal terzo trimestre del 2014. Il Pil è cresciuto di 2,8% rispetto al secondo trimestre del 2017. Nella prima metà dell’anno la crescita è stata del 3,1%.

** Le cifre fanno tuttavia riferimento a un periodo precedente all’entrata in vigore, in luglio, dei dazi imposti da Pechino per ritorsione contro le misure protezionistiche varate da Washington.

** Attorno alle 14,55 l’indice del dollaro vale 94,810, con un rialzo dello 0,06%, dopo un massimo a 94,910 e dopo essere piombato a 94,784 subito dopo il dato.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below