July 26, 2018 / 10:34 AM / 2 months ago

Terra firma, F2i si aggiudica asset italiani nel solare per 1,3 miliardi di euro

MILANO (Reuters) - Il fondo di private equity Terra Firma ha raggiunto un accordo per cedere gli impianti solari italiani Rtr a F2i per un controvalore di 1,3 miliardi di euro.

Un impiato a energia solare e una turbina eolica a Canino, Viterbo. Foto del 27 aprile 2016. REUTERS/Max Rossi

E’ quanto rende noto un comunicato.

Secondo una fonte vicina al dossier, la parte equity dell’operazione è intorno ai 600 milioni, mentre la restante, circa 700, è legata al rifinanziamento del debito esistente.

Terra Firma aveva rilevato un piccolo portafoglio di asset nell’energia solare, diventato Rtr, nel 2011. Successivamente, sotto la proprietà di Terra Firma, Rtr ha completato una serie di acquisizioni e ha più che raddoppiato la propria capacità produttiva da 144 MW nel 2011 a 334 MW in 134 impianti in tutti il territorio italiano.

In una dichiarazione il Ceo del fondo infrastrutturale F2i, Renato Ravanelli, ha così commentato l’acquisizione: “Grazie alla produzione complessiva raggiunta con questa acquisizione, che equivale a oltre 800 MW, F2i diventa il terzo produttore europeo di energia elettrica da fonte solare”.

Advisor finanziari di F2i sono Barclays, Intesa Sanpaolo e SocGen. Per Terra Firma Cantor Fitzgerald, Jefferies, J.P. Morgan, UniCredit, Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners and Moroni & Partners.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below