July 23, 2018 / 7:54 AM / a year ago

UniCredit, Caius deluso da Eba per risposta su 'cashes', seguirà altre strade

La sede di Unicredit a Milano. Foto del 27 marzo 2017. REUTERS/Stefano Rellandini

LONDRA (Reuters) - L’hedge fund britannico Caius Capital si dice deluso dalla decisione dell’Eba di respingere la richiesta di aprire un’inchiesta sulla contabilizzazione dei ‘cashes’ UniCredit ai fini del calcolo del Cet1 della banca ed è pronto A perseguire altre strade.

Venerdì UniCredit ha annunciato che Eba non aprirà alcuna indagine sul trattamento dei ‘cashes’, strumenti finanziari complessi emessi nel 2008, e conferma la posizione del 2012 sul tema.

In una lettera inviata a inizio maggio Caius metteva in discussione il calcolo del Cet1 di UniCredit che, a detta del fondo, non sarebbe corretto in base alle regole Ue a meno che non siano convertiti in azioni i quasi 3 miliardi di cashes, in mano ad alcuni grandi soci.

“La risposta dell’Eba non risolve la sostanza delle nostre argomentazioni”, si legge in una nota di Caius.

“Notiamo che l’Eba afferma che le questioni che abbiamo sollevato possono essere trattate più correttamente da altri organismi o con altri strumenti. Non vediamo l’ora di perseguire queste strade al fine di portare la questione ‘cashes’ a conclusione e risolvere l’incertezza persistente per gli stakeholders”, prosegue la nota.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below