July 18, 2018 / 10:56 AM / 2 months ago

Bcc, Fraccaro: presto moratoria. Decreto a cdm 25 luglio

ROMA (Reuters) - Il governo approverà “presto” la moratoria sulla riforma del credito cooperativo, probabilmente la settimana prossima.

Il logo della banca BCC Credito Cooperativo a Venezia. Foto del 31 gennaio 2016. REUTERS/Alessandro Bianchi

Lo dice il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro, a margine dei lavori parlamentari.

La moratoria è contenuta in un decreto legge sulla proroga di termini in scadenza. Il via libera in consiglio dei ministri è atteso entro metà della prossima settimana, probabilmente mercoledì 25 luglio, spiegano fonti governative e vicine al dossier.

“Spero che la moratoria sia inserita nel decreto Milleproroghe”, ha detto Fraccaro.

A legislazione vigente le quasi 300 banche di credito cooperativo esistenti confluiranno in tre holding: Iccrea, Cassa centrale Banca e l’altoatesina Raiffeisen.

Il processo di consolidamento mira a creare istituti bancari in grado di accedere al mercato dei capitali, prevenendo possibili crisi.

Alberto Bagnai, senatore leghista e presidente della commissione Finanze, ha proposto una moratoria fino a quando non sarà introdotto in Europa un quadro regolatorio più favorevole alle banche di minori dimensioni.

Il decreto, spiegano le fonti, prorogherà di sei mesi il termine di 90 giorni entro il quale le singole Bcc devono aderire alle holding, tramite la firma dei patti di coesione.

Contemporaneamente sarà congelata la norma che rende l’adesione ad un gruppo cooperativo vincolante per l’esercizio dell’attività bancaria.

Fraccaro spiega che la moratoria servirà a prendere tempo in attesa di capire come modificare la riforma.

“Il lavoro concreto arriverà dopo l’estate”, dice.

Il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, ha escluso ieri una “moratoria generalizzata” ma ha appoggiato la richiesta di dare più tempo alle Bcc per studiare i patti.

Il termine di 90 giorni decorre una volta che le holding abbiano ottenuto le autorizzazioni dalle autorità di vigilanza.

Cassa Centrale Banca ha presentato l’istanza per la costituzione del gruppo bancario cooperativo il 21 aprile 2018, Iccrea il 27 aprile 2018. Raiffeisen aveva presentato istanza il 22 settembre 2017 ma la costituzione del gruppo è rimasta sospesa per l’istruttoria dell’Antitrust, che si è risolta positivamente il 15 giugno 2018.

- Ha collaborato Valentina Za da Milano

(Giuseppe Fonte, Angelo Amante)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below