July 18, 2018 / 7:46 AM / a year ago

Titoli Stato Italia, Lch alza margini, soprattutto da 2 a 5 anni e su Cct

MILANO (Reuters) - La clearing house londinese Lch e Cassa di Compensazione e Garanzia (CC&G) hanno comunicato di aver alzato i margini sui titoli di Stato italiani, sulle scadenze che vanno dai 3 mesi ai 10 anni e sui Cct. La misura ha avuto un impatto solo temporaneo sul mercato dei Btp che a fine mattinata esprime prezzi in linea con quelli precedenti la notizia.

La modifica introdotta dalle due società del gruppo London Stock Exchange avrà effetto a partire dalla chiusura di seduta odierna; i nuovi margini saranno quindi applicati a partire dalla seduta di domani, 19 luglio. Le banche dovranno quindi versare un margine maggiore a fronte delle loro operazioni in Btp sul mercato cash e su quello repo.

Il maggior incremento dei margini riguarda i titoli dai 2 ai 4,75 anni, oltre il punto percentuale, e i Cct con un rialzo che supera i tre punti percentuali.

“Il parametro che Lch guarda maggiormente è la volatilità e quindi, alla luce dell’andamento del mercato negli ultimi mesi, non mi stupisco che abbia rivisto i margini di Btp e Cct” commenta Luca Cazzulani, strategist di Unicredit.

I titoli di Stato italiani, soprattutto le scadenze più brevi, hanno vissuto una fase di forte volatilità tra la fine di maggio alla metà di giugno, per poi entrare in una fase di relativa stabilizzazione.

“La tempistica è tale che la modifica arriva quando il mercato dei Btp si è stabilizzato, ma è anche vero che una modifica nella fase di volatilità avrebbe avuto impatti più elevati. Non penso che questa decisione possa aggravare la volatilità dl mercato” aggiunge Cazzulani.

L’annuncio di Lch ha avuto un effetto nell’immediato sul rendimento del Btp a 2 anni, tra i più colpiti dai nuovi margini. Il tasso è salito a 0,64% da 0,59% per poi ritornare sui livelli precedenti.

“Le variazioni più elevate hanno coinvolto le scadenze più brevi perché sono state quelle che nell’ultimo periodo hanno registrato il maggior incremento di volatilità. Stamattina ho visto movimenti soprattutto sui Bot, poco sui Btp: sono movimenti in ribasso, ma normali alla luce del buon andamento di ieri”, commenta un operatore.

In una nota Unicredit sottolinea che il mercato è nelle condizioni di assorbire queste variazioni anche perchè ha davanti a sè un periodo in cui i titoli in scadenza prevarranno su quelli offerti: tra fine luglio e inizio agosto vi sarà il rimborso di titoli e cedole italiani e spagnoli per quasi 60 miliardi di euro a cui si aggiunge la probabile cancellazione delle aste di metà agosto da parte del Tesoro italiano.

PER LCH OPERAZIONE DI COPERTURA

Per Lch e CC&G l’aumento dei margini è una misura di risk management: dal loro punto di vista fare da controparte a titoli volatili comporta un maggior rischio e quindi richiede maggiori margini a copertura della propria attività.

La variazione dei margini fa parte di una revisione che Lch compie periodicamente, non solo sull’Italia. Quella odierna ha riguardato gli altri grandi paesi europei — Francia, Germania e Spagna - i cui margini sono rimasti invariati.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below