July 13, 2018 / 1:06 PM / 4 months ago

Banche, Bankitalia: in trim1 nuovi deteriorati su totale crediti -1,7%

ROMA (Reuters) - Nei primi tre mesi del 2018 il flusso dei nuovi crediti deteriorati sul totale dei finanziamenti è sceso all’1,7% dal 2% del trimestre precedente.

Il logo Bankitalia REUTERS/Stefano Rellandini

Lo rende noto la Banca d’Italia spiegando che i dati sono al netto dei fattori stagionali ed in ragione d’anno.

Il calo, si legge nel bollettino economico, ha riguardato i prestiti alle imprese (al 2,6 dal 3,4%), in particolare nel settore delle costruzioni. Il tasso di deterioramento dei prestiti concessi alle famiglie è invece rimasto stabile a un livello molto basso (1,2%).

Per il complesso dei gruppi “significativi ai fini di vigilanza”, Bankitalia spiega che nel primo trimestre del 2018 l’incidenza dei crediti deteriorati sul totale dei finanziamenti ha continuato a diminuire, sia al lordo sia al netto delle rettifiche, a 10,8 e 5,1% rispettivamente (da 11,1 e 5,9 a fine 2017).

“L’andamento è in linea con i piani di riduzione presentati dalle banche. L’adozione a partire dal primo gennaio 2018 del nuovo principio contabile IFRS 9 in sostituzione dello IAS 39 ha comportato un marcato incremento del tasso di copertura dei crediti deteriorati”.

Migliora la redditività, con il margine di intermediazione che cresce nei primi tre mesi del 2018 del 2,9%.

Nei tre mesi terminanti in maggio, i prestiti alle imprese sono aumentati sui dodici mesi terminanti in maggio (+1,2%, come in febbraio). La crescita ha interessato sia i prestiti alle imprese manifatturiere (3,8% da 3,7 in febbraio), sia quelli alle società operanti nel settore dei servizi (1,5% da 1,9).

Hanno invece continuato a diminuire, seppure a ritmi più contenuti, i finanziamenti per le imprese di costruzione (-2,7%da -3,4).

La patrimonializzazione delle banche significative si è mantenuta pressoché stabile nel trimestre: a marzo del 2018 il capitale di migliore qualità (common equity tier 1, CET1) era pari, in media, al 13,2% delle attività ponderate per i rischi.

Su base annua il capitale di migliore qualità in rapporto alle attività ponderate per il rischio (common equity tier 1 ratio, CET1 ratio) è risultato, in media, in aumento di circa 170 punti base.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below