July 3, 2018 / 7:07 AM / 5 months ago

Borse Asia deboli su timori guerra commerciale

3 luglio (Reuters) - Hong Kong cede terreno e spinge al ribasso i mercati asiatici, con gli operatori sempre più preoccupati che le tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti possano compromettere la crescita globale.

La volatilità aumenta in vista del 6 luglio, quando scatteranno i primi dazi su 34 miliardi di dollari di importazioni cinesi.

L’indice MSCI, che non comprende il Nikkei giapponese, perde lo 0,6% dopo aver toccato il livello più basso dal 29 settembre, mentre TOKYO ha chiuso in calo di 0,1 punti percentuali.

Il listino peggiore è HONG KONG, che lascia sul campo oltre il 2%. SHANGHAI cede lo 0,3%.

“Non è ancora chiaro se la guerra commerciale farà deragliare l’economia globale nel suo insieme, ma è evidente che danneggerà le aziende cinesi”, commenta Ayako Sera di Sumitomo Mitsui Trust Bank.

Lo yuan è arrivato a perdere quasi il 7% contro il dollaro prima di recuperare. Sul mercato infatti hanno iniziato a circolare voci di un intervento della Banca centrale cinese.

L’euro invece, finito sotto pressione ieri per l’incertezza sulla tenuta del governo tedesco, ha azzerato le perdite dopo che la cancelliera Angela Merkel ha raggiunto un’intesa con il ministro dell’Interno e leader della Csu bavarese Horst Seehofer sulla crisi migratoria.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below