June 15, 2018 / 9:55 AM / 5 months ago

Zona euro, inflazione maggio confermata a 1,9%, sale costo lavoro

BRUXELLES (Reuters) - I prezzi al consumo nella zona euro sono saliti dell’1,9% tendenziale in maggio, sostenuti dagli aumenti di energia, cibo e servizi, secondo i dati finali del mese forniti stamane da Eurostat, che confermano la lettura preliminare.

I numeri odierni confermano il rafforzamento dell’inflazione rispetto ad aprile, la cui rilevazione è stata peraltro rivista al rialzo da Eurostat a 1,3% da 1,2%.

Cibo, alcolici e tabacchi hanno contribuito per 0,50 punti percentuali all’aumento dell’inflazione, i costi energetici per 0,58 punti, ma l’apporto più consistente è arrivato dai servizi, con 0,72 punti.

In linea con le attese è risultata anche l’inflazione ‘core’: 1,3% al netto di energia e cibi freschi, 1,1% escludendo anche i tabacchi.

Un segnale confortante per la Bce è giunto stamane anche dai dati trimestrali di Eurostat sul costo del lavoro: i salari hanno registrato un incremento dell’1,8% nel periodo gennaio-marzo rispetto all’1,6% del quarto trimestre 2017, mentre il costo del lavoro totale è a sua volta salito del 2,0% (dal precedente 1,4%), l’incremento più ampio dal trimestre finale del 2012.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below