April 24, 2018 / 9:22 AM / in 8 months

Borse Asia-Pacifico in recupero su rafforzamento del dollaro

24 aprile (Reuters) - Le borse dell’area Asia-Pacifico si sono stabilizzate intorno ai minimi interrompendo la serie di pesanti perdite delle ultime sedute, con gli investitori che aspettano di vedere se la crescita del dollaro sia sostenibile nel tempo.

** L’indice MSCI intorno alle 8,10 (ora italiana) guadagna lo 0,61% mentre TOKYO ha chiuso la seduta in crescita dello 0,86%.

** Il dollaro ha toccato il massimo degli ultimi tre mesi dopo che i rendimenti sui titoli del tesoro decennali statunitensi hanno raggiunto il 3%.

** I prezzi del greggio rimangono alti e stazionano in prossimità dei massimi segnati nei primi mesi del 2014.

** SHANGHAI ha sfondato il muro del 2% in corso di seduta sostenuta dai titoli dell’immobiliare e delle aziende produttrici di beni di consumo. Il mercato è stato spinto verso l’alto dalle dichiarazioni dei vertici del partito Comunista che hanno confermato l’intenzione di voler raggiungere gli obiettivi economici per il 2018 malgrado le tensioni commerciali.

** L’indice delle blue chip intorno alle 7,30 guadagna l’1,89% dopo aver superato il 2%.

** HONG KONG si muove in linea con la borsa continentale, ma con valori dimezzati.

** SYDNEY chiude in positivo sostenuta dall’andamento del comparto finanziario che ha visto venire meno le preoccupazioni per un rialzo dei tassi dopo la diffusione dei dati sull’inflazione. La borsa è cresciuta malgrado si stiano facendo sentire i primi effetti del lavoro della commissione di inchiesta sul settore bancario. Il governo da oltre un anno ha avviato un’indagine sul settore dei prestiti e della gestione del risparmio che sta facendo emergere un diffuso malcostume nei rapporti fra istituti e clienti tanto che si sta pensando di raddoppiare le pene per le condotte illecite.

Amp, il maggior gestore di risparmio australiano, perde oltre il 2% in corso di seduta dopo che la società ha ammesso nel corso dell’indagine di aver messo in atto pratiche commerciali scorrette come l’attivazione di servizi non richiesti dai clienti e uso improprio di fondi. La banca il cui ceo Craig Meller si è dimesso rischia una multa e i titoli hanno perso oltre 1,2 miliardi di dollari australiani di capitalizzazione.

** MUMBAI positiva.

** SEUL ha invertito il segno in corso di seduta chiudendo in perdita, oltre l’1%, dopo aver aperto con il segno più davanti. TAIWAN è l’altro mercato che si è mosso in rosso.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below