April 24, 2018 / 9:16 AM / 6 months ago

Btp positivi sul finale, spread su Bund decennale amplia calo fino a 114 pb

MILANO (Reuters) - Benchmark Btp ben intonati sul finale di una seduta partita poco mossa, contrassegnata nel pomeriggio dalla nuova volata dei rendimenti Usa che ha portato quello sul Treasury decennale a superare la soglia di 3% per la prima volta da gennaio 2014 a questa parte.

Un trader di Intesa Sanpaolo al lavoro a Milano. Foto dell'8 agosto 2011. REUTERS/Stefano Rellandini

** La pressione sui tassi Usa si riflette in particolare sul Bund tedesco, che sugli schermi Reuters arriva a toccare il massimo delle ultime sei settimane con una punta a 0,655%.

** Di qui l’ulteriore restringimento della spread Italia/Germania, sempre sul tratto decennale, in calo fino a 114 punti base sui minimi da agosto 2016 su piattaforma TradeWeb.

** Accentuate dalla rottura di livelli tecnici, le vendite sui governativi Usa portano il tasso sul due anni a superare 2,50% fino al record da settembre 2008.

** In ampia parte previsto e scontato dai mercati, il superamento di 3% da parte del decennale Usa getta comunque un’incognita anche sui tassi europei, per lo meno su quelli tedeschi maggiormente sensibili al movimento della curva dei Treasuries.

** “Ci dobbiamo chiedere se il raggiungimento di 3% spalanchi concretamente le porte a un nuovo scenario: dal punto di vista strutturale sui rendimenti della zona euro restiamo ribassisti ma il movimento della curva Usa potrebbe avere un effetto di trascinamento” commenta Lyn Graham-Taylor, strategist Rabobank.

** Tornando alla performance della carta italiana nei confronti del Bund, gli addetti ai lavori tendono a dubitare che il movimento odierno abbia a che fare con gli ultimissimi sviluppi di politica interna, ovvero l’apertura condizionata del Pd al Movimento 5 Stelle a patto di una chiusura del tavolo con il centrodestra.

** Tra scambi dai volumi sottili, influenzati anche dal clima semifestivo, i benchmark Btp non si mostrano comunque appesantiti dall’annuncio dell’asta a medio e lungo termine di venerdì prossimo, in cui il Tesoro metterà a disposizione degli investitori l’importo non trascurabile di 7,75/9,25 miliardi di euro tra nuovo Ccteu settembre 2025 e le riaperture dei titoli di riferimento a e 10 anni.

** In mattinata, nel primo appuntamento con le aste di fine mese, il Tesoro ha nel frattempo collocato tra Ctz e Btp indicizzati l’importo massimo di 3,75 miliardi, con il tasso lordo sul titolo zero coupon scivolare al minimo da novembre.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below