April 12, 2018 / 10:23 AM / in 12 days

GREGGIO, prezzo ritraccia dai massimi, pesano le tensioni geopolitiche

LONDRA (Reuters) - ** I mercati petroliferi ritracciano dagli ultimi massimi di fine 2014 a causa delle abbondanti forniture presenti della materia prima, con i prezzi che sono penalizzati dai timori di una escalation militare in Siria e dalle tensioni commerciali fra Stati Uniti e Cina.

** Il futures sul Brent tratta a 71,70 dollari al barile, in calo di 36 centesimi rispetto all’ultima chiusura. Il futures sul Wti Usa cede 20 centesimi a 66,62 dollari.

** Entrambi i contratti ieri hanno toccato i massimi da fine 2014 rispettivamente a 73,09 dollari e 67,45 dollari dopo che l’Arabia Saudita ha detto di avere intercettato missili su Riyadh e sulle minacce alla Russia da parte del presidente Usa, Donald Trump, di una imminente azione militare in Siria.

** Secondo gli analisti, i timori geopolitici hanno spinto ai margini i temi fondamentali.

** “Sembra che le considerazioni sulle forniture e sulla domanda restino sullo sfondo e gli aspetti geopolitici emergano”, osserva un broker.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below