April 10, 2018 / 3:47 PM / 3 months ago

Btp chiudono deboli su outlook tassi Bce e annuncio bond Portogallo

MILANO (Reuters) - Chiudono in lieve calo i Btp, con lo spread che allarga nel pomeriggio a seguito della notizia del sindacato portoghese per un nuovo titolo di Stato a 15 anni.

Il collocamento di Lisbona, che potrebbe arrivare già domani, si aggiunge al sindacato con cui oggi l’Irlanda ha emesso 4 miliardi di governativi a 15 anni, appesantendo ulteriormente una settimana che già vedeva in programma le aste regolari di Germania e Italia.

A seguito dell’annuncio portoghese, lo spread Btp/Bund ha toccato il picco di seduta a 128 punti base.

Il Tesoro italiano offre domani 6 miliardi di Bot a 12 mesi mentre giovedì è la volta del medio lungo: fino a 9,25 miliardi di Btp, con il nuovo 3 anni aprile 2021 e le riaperture dei benchmark a 7, 20 e 30 anni.

In chiusura, sul mercato grigio di Mts, il Bot annuale in asta domani scambiava a -0,39% contro il -0,403% del collocamento di un mese fa.

Domani la Germania offre in asta 1,5 miliardi di Bund trentennali, dopo aver collocato oggi 407 milioni di indicizzati all’inflazione aprile 2026.

Offerta a parte, al tono negativo dell’obbligazionario europeo hanno contribuito le parole del banchiere centrale austriaco Ewald Nowotny. In un’intervista a Reuters ha spiegato che dopo la fine del Qe la Bce potrebbe effettuare un primo rialzo del tasso della ‘deposit facility’ da -0,4% a -0,2% e poi, come secondo passo, intervenire sul tasso principale, anche se è prematuro indicare tempi precisi.

Dopo l’uscita dell’intervista il rendimento sul decennale tedesco ha toccato un massimo di giornata a 0,53%. Un portavoce Bce ha poi precisato che le posizioni espresse da Nowotny sono personali e non riflettono la visione del board. Poco dopo il decennale italiano ha raggiunto il massimo intraday di 1,81%.

Il fronte politico interno non offre spunti di rilievo, in attesa che parta il secondo giro di consultazioni, convocato per giovedì e venerdì.

Pimco, uno dei maggiori investitori mondiali nel reddito fisso, è da qualche tempo “piuttosto neutrale” sul debito italiano, secondo quanto detto a Reuters dal CIO Dan Ivascyn. “L’economia va bene ma c’è incertezza politica”.

Lo spread Italia-Spagna continua a mostrare un relativo recupero della carta italiana, stringendo in chiusura a 55 punti base (con un minimo di giornata a 54), oltre dieci sotto i picco di fine marzo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below