March 27, 2018 / 8:56 AM / 9 months ago

Btp ampliano rialzo in chiusura, flussi buoni, tasso 10 anni sotto 1,90%

MILANO (Reuters) - In chiusura la carta italiana aumenta il rialzo che ha contraddistinto l’intera seduta, passando a sovraperformare il resto del comparto della zona euro esclusa la Grecia, in un contesto caratterizzato da buoni flussi.

Un operatore a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

** Attorno alle 17,30, su piattaforma TradeWeb, il decennale di riferimento vede un rendimento di 1,88%, non lontano dai minimi da metà dicembre 2017 e in calo rispetto alla chiusura di ieri a 1,91%. Analogamente, lo spread su Bund sul tratto decennale vale 138 punti base, in calo rispetto ai 139 della chiusura di ieri.

** La buona performance dei Btp, dopo la flessione di ieri, è ancora più significativa alla luce della tornata d’aste di fine mese. Dopo il collocamento odierno con il Bot semestrale, con tasso in calo al minimo da dicembre, l’appuntamento è con le aste a medio lungo.

** Domani mattina infatti il Tesoro offrirà agli investitori da 6 a 7,5 miliardi di euro nelle riaperture dei Btp a 5 e 10 anni e del Ccteu con tassi visti anche in questo caso in calo rispetto ai collocamenti di fine febbraio, immediatamente prima delle elezioni.

** In particolare, il tasso del titolo quinquennale vale in chiusura 0,74% da 0,89% della scorsa asta mentre quello del decennale, come già detto, scambia a 1,88% in calo rispetto a 2,06% del collocamento di fine febbraio.

** In attesa dell’avvio delle consultazioni al Quirinale, molto probabilmente subito dopo Pasqua, i principali partiti coinvolti cominciano a mettere alcuni paletti con i pentastellati che oggi hanno chiarito di non vedere alcun governo che non contempli Luigi Di Maio come premier. Inoltre i vari partiti hanno scelto i rispettivi capigruppo per Camera e Senato

** La Spagna continua a beneficiare dell’upgrade della scorsa settimana deciso da S&P con lo spread Italia-Spagna sul tratto decennale che in chiusura scende a 65 pb dopo aver toccato i 68 pb, nuovo massimo da agosto.

** “Anche oggi tutto è partito dalla penisola iberica con Spagna e Portogallo che hanno spinto al rialzo la periferia. Molto fanno i flussi di chi era rimasto corto sulla periferia e si è dovuto ricoprire. A parte qualche correzione, vediamo da giorni un rally continuo che non sembra tenere in cosiderazione i fondamentali dei Paesi. In questo contesto mi aspetto dunque che a breve qualche operatore importante decida di prendere profitto”, ragiona un trader di una banca italiana.

** Meglio dell’Italia fa solo la Grecia che beneficia dell’imminente esborso di nuovi fondi per 6,7 miliardi deciso dall’Ems dopo l’approvazione dell’Eurogruppo. In particolare domani verranno versati 5,7 miliardi mentre il saldo finale avverrà dopo il primo maggio.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below