March 26, 2018 / 11:44 AM / 8 months ago

Greggio in lieve calo, sostegno da colloqui su commercio, tensioni Medio Oriente

LONDRA (Reuters) - I futures sul greggio sono in leggero calo, con le perdite frenate dal rimbalzo dei mercati azionari e dall’inasprirsi delle tensioni tra Iran e Arabia Saudita.

** Dopo aver toccato i minimi di sei settimane, i mercati azionari stanno recuperando, spinti dall’ottimismo che Stati Uniti e Cina possano avviare un dialogo sul commercio, allontanando i timori di una guerra commerciale, che aveva pesato anche sul comparto energetico.

** La scorsa settimana il presidente Usa Donald Trump ha firmato un memorandum che potrebbe portare all’imposizione di dazi per un valore fino a 60 miliardi di dollari nei confronti della Cina.

** Il mercato trova inoltre sostegno nelle tensioni del Medio Oriente. Ieri l’Arabia Saudita ha abbattuto sette missili balistici lanciati dalle milizie yemenite ‘houthi’, vicine all’Iran. Alcuni di questi erano diretti verso la capitale Riyadh.

** Pesa invece sulle quotazioni del greggio l’aumento del numero delle piattaforme petrolifere attive negli Stati Uniti, al massimo degli ultimi tre anni, suggerendo un conseguente aumento della produzione.

** Intorno alle 13 italiane, il futures Brent cede lo 0,07% a 70,40 dollari al barile, mentre il derivato Usa cede lo 0,2% a 65,75 dollari.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below