March 26, 2018 / 7:59 AM / 8 months ago

Btp, chiusura in calo, spread ritorna a 140 su aste, situazione politica

MILANO (Reuters) - Chiusura in negativo per i Btp, che hanno scontato un mix di fattori, dall’evoluzione della situazione politica italiana, alle aste e alle prese di beneficio dopo il rally recente.

Un operatore a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

** Dopo aver collocato stamane poco meno di 5,5 miliardi del nuovo Ctz marzo 2020 e del nuovo Btpei maggio 2023, domani il Tesoro offre 6 miliardi di Bot semestrali, mentre mercoledì sarà la volta delle aste a medio lungo, con un’offerta fino a 7,5 miliardi di Btp a 5 e 10 anni e Ccteu.

** È previsto in calo il rendimento del Bot semestrale in asta domani: sul mercato grigio di Mts il titolo scambia a fine seduta a -0,42%, ai minimi da dicembre, rispetto al -0,403% del collocamento di un mese fa.

** I Btp hanno chiuso sopra i minimi ma, complice il passaggio in positivo della carta tedesca, nel pomeriggio lo spread su Bund ha rivisto i 140 pb, salendo di cinque rispetto a venerdì; la settimana scorsa era sceso a 132, ai minimi da inizio febbraio.

** Il rendimento sul benchmark decennale risale sopra 1,90%, rispetto al minimo da tre mesi registrato venerdì a 1,87%. Prima di quest’ultima correzione, dagli inizi di marzo, quando si era portato oltre il 2,10%, il tasso è sceso di oltre 15 centesimi.

** I Btp hanno ampiamente sottoperformato la carta spagnola, allargando oggi di 5 pb. Questa ha chiuso in lieve rialzo, sostenuta dall’upgrade del rating sovrano di S&P su Madrid, ad A-. Lo spread Italia/Spagna, a 67 pb, viaggia a nuovi massimi da agosto.

Di seguito l’andamento dei rendimenti decennali di riferimento italiano e spagnolo:

** La performance della carta spagnola non sembra intaccata oggi dal riaccendersi della questione catalana, con le proteste seguite al fermo nel fine settimana del leader indipendentista Puigdemont in Germania.

** Sabato scorso l’accordo tra centrodestra e M5S ha portato alla rapida elezione dei presidenti di Camera e Senato. Ora si ipotizza che lo stesso schema possa ripetersi nell’imminente partita per il governo (le consultazioni dovrebbero comunque partire solo dopo Pasqua).

** Da ipotesi ampiamente minoritaria prima del voto, ora gli investitori prendono più concretamente in considerazione lo scenario di un governo sostenuto da M5s e Lega, ovvero le forze che in campagna elettorale in maniera più esplicita si sono richiamate a posizioni populiste ed euroscettiche.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below