March 22, 2018 / 9:44 AM / 8 months ago

Zona euro, crescita attività settore privato frena oltre attese a marzo

LONDRA (Reuters) - Le imprese private della zona euro hanno chiuso il primo trimestre segnando il ritmo di crescita più basso in oltre un anno, registrando a marzo una frenata superiore alle attese, complice anche l’impatto negativo del rafforzamento dell’euro.

E’ quanto emerge dalla lettura preliminare dei Pmi (Purchasing managers’index) di marzo, elaborati da Markit/Ihs sulla base di un’indagine tra i direttori acquisti.

L’indice composito, che include manifattura e servizi ed è considerato un barometro dell’attività dell’intero settore privato, si è portato a 55,3 da 57,1 di febbraio, toccando il livello più basso da gennaio 2017.

La mediana delle attese raccolte da Reuters in un sondaggio tra gli economisti prospettava un calo più contenuto a 56,7. Oltre 50, l’indice segnala espansione dell’attività.

Secondo Markit, tuttavia, la lettura del Pmi composito è compatibile con un’espansione comunque robusta del Pil della zona euro di 0,7% nel primo trimestre.

L’indice relativo al settore manifatturiero è sceso a 56,6 da 58,6, mentre le attese prospettavano un assestamento più ridotto a 58,1. Il Pmi servizi è sceso a 55,0 da 56,2, mentre le attese prospettavano una frenata a 56,0.

Sulle indagini di marzo potrebbe aver pesato anche l’ondata di maltempo abbattutasi sull’Europa, che potrebbe aver rallentato i ritmi di attività.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below