February 9, 2018 / 7:05 PM / 15 days ago

Carige perde 380,5 mln in 2017, vede ulteriore cessione 1 mld Npl

MILANO (Reuters) - Carige archivia il 2017, anno di una profonda pulizia di bilancio e di un rafforzamento patrimoniale da oltre 1 miliardo di euro, con una perdita di 380,5 milioni dopo rettifiche e perdite di valore per cessione crediti per 738 milioni.

La riduzione degli Npl continuerà anche quest‘anno. Oltre alla prossima cessione di crediti unlikely to pay per 500 milioni, oggi è stata annunciata la dismissione di un ulteriore pacchetto da 1 miliardo di euro, in parte anche con la Gacs.

Dopo la nota sui conti, il titolo ha chiuso in rialzo di oltre 5%.

La banca, ha detto l‘AD Paolo Fiorentino presentando i conti agli analisti, comincia a raccogliere apprezzamento presso le autorità di controllo, scettiche sulla capacità di mettere in pratica quanto annunciato.

“Tutto il mercato aveva un certo livello di scetticismo, così come la Bce. Il 21 dicembre abbiamo fatto una call con il resolution board di Bruxelles in cui mi han fatto per la prima volta delle ‘congratulation’”, ha detto Fiorentino. “Il goodwill ci mette però poco a diventare badwill, non ci rilassiamo”.

Carige dovrebbe rientrare nei perimetri di sorveglianza di Banca d‘Italia, ha aggiunto.

Nel 2017 la Banca ha perfezionato il deconsolidamento di 2,2 miliardi di sofferenze lorde tramite due operazioni: una cartolarizzazione assistita da Gacs per circa 940 milioni e la cessione di un portafoglio di 1,2 miliardi lordi a Credito Fondiario.

I crediti deteriorati lordi a fine anno ammontano a 4,8 miliardi, con un tasso di copertura del 47,5% (68,3% sofferenze). Entro il 2018 lo stock complessivo di credito deteriorato lordo è previsto a 2,6 miliardi, ben al di sotto del target Bce di 4,6 miliardi.

Nel 2017, la raccolta diretta da clientela privata e imprese si attesta a 14,0 miliardi, in calo dell‘11,0%, gli impieghi a clientela a 17,2 miliardi.

Il risultato dei valori consuntivi 2017, conclude la nota, è “inferiore di circa il 12,6% rispetto alle previsioni del Piano Industriale approvato a settembre 2017. La variazione è parzialmente ascrivibile allo slittamento dell‘operazione di cessione del Merchant book al 2018 e parzialmente ad un margine di interesse e commissionale complessivamente inferiore alle aspettative per circa il 4%”.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below