February 5, 2018 / 11:23 AM / 9 months ago

Greggio vicino a minimi mese, investitori vendono azionario e materie prime

LONDRA (Reuters) - Il greggio è in discesa per il secondo giorno consecutivo, vicino ai minimi da un mese, a causa dell’incremento della produzione Usa e alla debolezza del mercato fisico che si aggiungono al ribasso generalizzato delle borse e delle commodities.

I futures sul Brent cede 36 centesimi a 68,22 dollari al barile, mentre il West Texas intermediate Usa (Wti) perde 13 centesimi a 65,32 dollari al barile.

“Il petrolio si trova al centro di questo movimento di avversione al rischio e non è aiutato dalla piccola ripresa del dollaro Usa”, osserva un broker.

Il mercato fisico del greggio si è deteriorato nelle ultime settimane a seguito del prezzo del petrolio del Mare del Nord che ha raggiunto i livelli più bassi da otto mesi, mentre il greggio degli Urali russo è stato scambiato la scorsa settimana ai minimi da un anno.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below