February 2, 2018 / 2:42 PM / 15 days ago

Usa, occupati crescono più di attese in dicembre, balza paga oraria su anno

WASHINGTON (Reuters) - La crescita dei posti di lavoro negli Usa è proseguita in gennaio e anche gli stipendi sono aumentati come non accadeva da più di otto anni e mezzo, rafforzando le aspettative di un‘accelerazione dell‘inflazione nel corso dell‘anno grazie a un mercato del lavoro vicino alla piena occupazione.

Gli occupati non agricoli sono aumentati di 200.000 unità dopo l‘incremento di 160.000 a dicembre, secondo i dati del dipartimento del Lavoro. Le attese erano di 180.000 nuovi posti di lavoro.

Il tasso di disoccupazione è rimasto invariato al minimo da 17 anni del 4,1%, in linea con le attese.

I salari medi orari sono cresciuti a gennaio di 9 centesimi, lo 0,3%, a 26,74 dollari consolidando l‘incremento dello 0,4% registrato a dicembre.

Questo porta a un incremento anno su anno delle paghe orarie pari al 2,9%, massimo da giugno 2009, dal 2,7% di dicembre. I lavoratori hanno però lavorato meno ore il mese scorso: 34,3 alla settimana, in media, da 34,5 in dicembre.

Il dato forte sull‘occupazione mette in evidenza la fase di spinta dell‘economia Usa a inizio 2018.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below