January 25, 2018 / 8:34 AM / in a month

Borsa Milano positiva con finanziari, Fca frena, giù utility

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia in moderato rialzo una seduta che ha visto un rallentamento nel pomeriggio, ma che ha confermato, grazie al sostegno di finanziari, il buon momento attraversato dal listino milanese.

I mercati azionari europei hanno registrato senza traumi le parole del presidente della Bce, Mario Draghi. Ma gli accenni a possibili mutamenti della view di politica monetaria in futuro hanno inciso negativamente sulle borse, in particolare sulle aziende più indebitate.

** In chiusura, l‘indice FTSE Mib ha guadagnato lo 0,41% e l‘AllShare lo 0,32%, mentre lo Star ha perso lo 0,28% e il MidCap lo 0,76%. Volumi per un controvalore di circa 3,3 miliardi di euro. Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 è arretrato dello 0,64%.

** STMICROELECTRONICS tonica (+0,74%) grazie ai risultati del quarto trimestre.

** Banche complessivamente positive: il paniere è salito dell‘1,53%. UNICREDIT (+2,2%) e INTESA SANPAOLO (+1,3%) a braccetto. Bene BPER (+1,99%), BANCO BPM (+1,45%) e UBI (+1,38%).

** Fuori dal paniere principale, in evidenza BANCA FINNAT (+3,71%).

** Prosegue il trend di acquisti per le assicurazioni: GENERALI +0,06%, UGF +2,86%, UNIPOLSAI +1,85%, CATTOLICA ASSICURAZIONI +4,99% e VITTORIA ASSICURAZIONI +2,36%. A proposito di Ugf, un operatore sottolinea il processo di avvicinamento tra la compagnia e Bper, che dovrebbe coinvolgere Unipol Banca.

** FIAT CHRYSLER in frenata nel pomeriggio (-0,1%), dopo aver reagito positivamente alla pubblicazione dei risultati dell‘anno scorso e dei target 2018.

** L‘andamento dei cambi ha spinto BUZZI UNICEM (+0,5%) e LUXOTTICA (+1,38%). Viceversa, penalizzate PRYSMIAN (-1,23%), MONCLER (-1,03%), LEONARDO (-0,73%) e FERRARI (-0,73%).

** Secondo l‘interpretazione dei trader, le utilities hanno pagato dazio alle parole di Draghi, che hanno avuto ripercussioni negative sulle società più indebitate. ENEL è scesa dello 0,39%, A2A dello 0,94% e ITALGAS dello 0,89%: tra le mid cap, ACSM AGAM in calo (-2,8%). Male anche TIM (-1,22%) e SAIPEM (-1,36%).

** Ancora euforica POLIGRAFICI EDITORIALI: +11,55%. In direzione opposta MONRIF: -3,02%.

** FERROVIE NORD ha invertito nel pomeriggio le perdite registrate in mattinate, per poi terminare in ribasso dello 0,13%. Stamattina un treno della partecipata Trenord è deragliato vicino a Milano, causando tre morti e cinque feriti gravi.

** Toniche EPRICE (+7,79%) e SNAITECH (+2,65%). Pesante FIDIA: -5,87%.

** L‘Aim registra la corsa di ITALIA INDEPENDENT GROUP: +6%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below