January 23, 2018 / 8:21 AM / 10 months ago

Btp brillano di luce riflessa in fase pro-rischio, giudizio sospeso su politica

MILANO (Reuters) - MILANO, 23 gennaio (Reuters) - Mattinata positiva per i Btp, che beneficiano di un clima generalizzato di propensione al rischio, cui contribuiscono lo scenario di crescita complessivamente incoraggiante ed il mantenimento di una politica espansiva da parte della Banca centrale europea.

Operatori a lavoro. REUTERS/Lucas Jackson

** Questa settimana inoltre, si è aperta con oltre l’iniezione di fiducia da parte di Fitch e Standard & Poor’s, che hanno promosso rispettivamente i rating di Spagna e Grecia.

** In questo contesto, gli investitori mantengono un atteggiamento di relativa tranquillità nei confronti delle elezioni politiche italiane, che si terranno tra meno di un mese e mezzo.

** Intorno alle 12, il tasso del decennale italiano scende in area 1,90% da 1,92% del finale di seduta di ieri, sui minimi da circa un mese.

** Si attesta a 141 punti base da 142 punti base di ieri sera lo spread con l’analoga scadenza del Bund, dopo un tuffo a 140 pb, nuovo minimo da metà dicembre.

** Ad alimentare il trend rialzista stamane è stata l’enorme domanda riservata dagli investitori per il nuovo decennale spagnolo via sindacato, con un libro ordini ‘monstre’ da 45 miliardi di euro.

** Il deal si va ad aggiungere alla serie di emissioni da parte dei Paesi della cosiddetta periferia della zona euro che hanno scandito gli ultimi giorni e paradossalmente, hanno trainato, anzichè soffocare, il mercato secondario

** Secondo un operatore milanese, con buona probabilità c’è stato un alleggerimento delle posizioni a fine anno, ed ora si sta assistendo ad una fase di ricopertura generalizzata. Non ci aspettano del resto cambiamenti repentini della linea di politica monetaria della Bce, che giovedì renderà note le conclusioni del consiglio.

** Tornando all’Italia, va segnalato come i Btp stiano beneficiando di riflesso e solo in maniera marginale della fase di mercato positiva. Vero è che la campagna elettorale non sta provocando fibrillazioni, anche alla luce dell’abbandono dei toni anti-euro da parte di Forza Italia e del Movimento Cinque Stelle.

** Gli analisti ritengono molto basso il rischio si formi con governo di forze anti-establishment, mentre i sondaggi continuano a non assegnare ad alcuna forza politica o coalizione i numeri necessari per formare un governo, situazione che aprirebbe la porta ad una qualche forma di larghe intese o di governo del Presidente.

** “E’ come se al momento il giudizio sull’Italia sia sospeso, in attesa di capire che messaggi manderà il nuovo governo”, sintetizza un operatore milanese. “Se arriveranno rassicurazioni sul fronte dei conti pubblici e delle riforme, c’è spazio, a mio avviso, per un rally dei Btp che finora sono rimasti piuttosto ‘appesi’”.

** Intanto però, nella in questa fase di rally dei bond dei Paesi del Sud Europa, la carta italiana vede allargare il divario su quella spagnola: lo spread a dieci anni si è riportato ai massimi da inizio ottobre, in area 55 punti base, dopo che a inizio dicembre si era stretto fino a 25 punti base. E il premio al rischio Spagna/Germania a 10 anni si è stretto sotto gli 80 pb, minimo dal 2010.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below