January 3, 2018 / 8:15 AM / 7 months ago

Btp riduce rialzo in chiusura, attese aste Francia e Spagna domani

MILANO (Reuters) - Il secondario italiano in chiusura riduce il rialzo registrato nella prima parte di una seduta comunque di assestamento dopo i recenti cali. In particolare l’Italia resta un osservato speciale in vista delle elezioni politiche del 4 marzo.

Un trader alla borsa di Francoforte. Foto del 26 febbraio 2013. REUTERS/Lisi Niesner

** Nell’ultima seduta del 2017 e nella prima del 2018 si era assistito a un marcato calo del mercato italiano, ancora sulla scia del percepito rischio politico, dei volumi ancora sottili e della possibilità di una chiusura del Qe a settembre.

** Intervistato nel fine settimana dal giornale finanziario cinese Caixin Global, il membro del comitato esecutivo della Bce Benoit Coeuré ha sostenuto che ci sono ragionevoli possibilità che l’estensione degli acquisti di bond stabilita in autunno possa essere l’ultima. Ai commenti ‘hawkish’ di Coeuré hanno fatto eco ieri quelli del banchiere centrale austriaco e consigliere Bce Ewald Nowotny, secondo cui se la ripresa dell’economia si confermerà la banca centrale porrà fine alle misure straordinarie di stimolo monetario.

** Secondo i dati pubblicati da Francoforte, gli acquisti di titoli del settore pubblico italiano da parte di Bce e Banca d’Italia effettuati nell’ambito del Qe sono ammontati a dicembre a 7,958 miliardi di euro, nettamente inferiore ai 9,077 miliardi di novembre. Il controvalore totale dei titoli del settore pubblico italiano acquistati dall’inizio del programma si porta a 326,726 miliardi, con una vita media residua del portafoglio di 8,11 anni, rispetto agli 8,16 di fine novembre.

** Lo scorso ottobre la Bce ha deciso di allungare almeno fino a settembre di quest’anno il Qe, dimezzandone l’importo mensile a 30 miliardi di euro a partire da questo mese. Francoforte, in occasione del consiglio di dicembre, ha poi ribadito che resta nella facoltà dell’istituto aumentare o ridurre l’importo e durata del programma, varato per ridare fiato alla crescita e all’inflazione, se fosse necessario.

** Sul primario si è vista l’emissione via sindacato di un nuovo bond decennale da parte dell’Irlanda, con scadenza decennale, collocata tramite sindacato bancario che ha un importo di 4 miliardi e garantisce un premio di due centesimi rispetto alla curva midswap. L’emissione ha attratto una domanda superiore ai 14 miliardi di euro, di cui 1,14 miliardi da parte dei lead manager.

** Sul comparto a brevissimo, la Grecia ha invece proceduto al collocamento di 1,625 miliardi di euro di titoli del Tesoro a sei mesi, importo identico a quello in scadenza. In deciso calo il rendimento di assegnazione dell’asta, che passa a 1,65% da 1,95% dell’analogo collocamento del mese scorso. Cala da 2,03 a 1,77 il rapporto bid-to-cover.

** Domani si attiveranno invece Francia e Spagna. Parigi con l’offerta di 8-9 miliardi in Oat maggio 2028, maggio 2036 e maggio 2048; Madrid con 3-4 miliardi di titoli di Stato ottobre 2022, ottobre 2027, novembre 2030, ottobre 2046, e con 0,5-1 miliardo sull’indicizzato novembre 2020.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below