January 3, 2018 / 7:20 AM / 9 months ago

Borse Asia-Pacifico vicine a massimi storici su crescita globale

3 gennaio (Reuters) - I mercati azionari dell’area Asia-Pacifico oggi sono ancora vicini a nuovi picchi, grazie all’appetito per il rischio sollecitato dagli ultimi dati Pmi sulla manifattura che confermano una crescita globale.

Trader al lavoro oggi alla Philippine Stocks Exchange (PSE), la borsa di Manila. REUTERS/Romeo Ranoco

Nel 2017 i mercati della regione hanno registrato i guadagni maggiori in otto anni, spinti dall’aumento della domanda globale che ha trascinato i profitti aziendali.

L’ondata di entusiasmo sta premiando anche i mercati emergenti, con la crescita record della borsa filippina, il risultato ai massimi da 24 anni per quella thailandese. E ieri Wall Street ha iniziato l’anno registrando nuovi record.

** Intorno alle 8,10 ora italiana l’indice MSCI guadagna oltre lo 0,3% a 579,27 punti, dopo che ieri è cresciuto dell’1,4%, migliore performance dal marzo scorso. Tokyo chiusa anche oggi per festività.

Nel 2017, l’indice è cresciuto del 28,71%, il guadagno maggiore dal 2009.

** “L’ampiezza della ripresa è straordinaria”, dice il macro strategist di Deutsche Bank Alan Ruskin, osservando che di 31 Paesi coperti, solo tre non hanno mostrato segni di crescita mentre tutto il settore della manifattura è migliorato. “L’economia globale e gli asset a rischio ora sono entrati solidamente in un ciclo virtuoso, per il quale la crescita spinge gli asset a rischio, come i titoli azionari, in alto, sostenendo a loro volta la crescita”.

“Non è un’economia globale che ha bisogno di politiche straordinarie d’emergenza come quelle perseguite dalla Bce e dalla Banca del Giappone”, aggiunge Ruskin.

** I prezzi del petrolio sono più o meno stabili rispetto ai massimi da metà 2015 toccati ultimamente, dopo la riattivazione degli oleodotti fermi in Libia e Gran Bretagna e la notizia che gli Usa hanno registrato la più forte produzione petrolifera in 40 anni.

** L’oro ha toccato i massimi da metà settembre per poi recedere lievemente.

** L’euro resta forte su dollaro e yen.

** SHANGHAI è in rialzo, mentre HONG KONG è piatta. Prada avanza di quasi il 2,5%.

** SYDNEY ha chiuso in aumento, grazie soprattutto ai titoli legati ai materiali estrattivi, che hanno beneficiato del rally nei prezzi dei metalli.

MUMBAI è in rialzo sulla scia degli altri mercati asiatici e sull’attesa di un ulteriore miglioramento dell’economia mondiale, anche se gli investitori mantengono qualche cautela in vista della diffusione di importanti risultati aziendali, dalla settimana prossima.

** SEUL ha chiuso in positivo, mentre la moneta locale, il won, è calata. TAIWAN ha guadagnato lo 0,9%, SINGAPORE è ai massimi da almeno tre settimane grazie al comparto finanziario.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below