December 27, 2017 / 11:38 AM / 5 months ago

Prodotti speculativi a retail, Esma valuta provvedimenti restrittivi per durata 3 mesi

MILANO (Reuters) - Alla luce del perdurare dell’offerta alla clientela retail di prodotti speculativi quali i “contratti per differenza” (cfds o “contracts for differences”) e le opzioni binarie, l’Esma (autorità di vigilanza dei mercati finanziari europea) sta studiando l’adozione dei poteri di “product intervention” previsti dall’articolo 40 del regolamento Mifir (Markets in Financial Instruments Regulation) con l’imposizione di provvedimenti restrittivi della durata massima di tre mesi.

Nella newsletter Consob pubblicata oggi si spiega che, per la commercializzazione di cfds, i provvedimenti al vaglio sarebbero: limiti di leverage sulle posizioni aperte nei rapporti tra 30:1 e 5:1, a seconda della volatilità degli assets sottostanti ai contratti; regole sui margini di chiusura “close-out rule”; limiti sulle perdite operative; restrizioni sugli incentivi/benefits nella commercializzazione di questi prodotti oltre a un warning standardizzato sui rischi.

Le finalità di tali provvedimenti dell’Esma sarebbero quelle di proibire la commercializzazione, distribuzione e vendita di opzioni binarie alla clientela retail e di restringere la commercializzazione, distribuzione e vendita alla clientela retail di contratti per differenza, compresi i contratti “rolling spot forex”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below