December 27, 2017 / 11:33 AM / 7 months ago

Greggio scende da massimi 2015, rally in esaurimento

SINGAPORE/LONDRA (Reuters) - Il prezzo del petrolio scende oggi dopo i massimi da due anni e mezzo toccati ieri. Secondo gli analisti il rally si sta esaurendo nonostante gli stop alla produzione in Libia e Mare del Nord.

I futures sul Brent si attestano a 66,26 dollari al barile, in calo dell’1,15% dopo che ieri avevano rotto la soglia dei 67 dollari per la prima volta da maggio 2015.

Il futures sul West Texas intermediate (Wti) si attesta a 59,57 dollari al barile, in contrazione di 40 centesimi rispetto alla seduta precedente. Il Wti ha rotto il livello di 60 dollari ieri per la prima volta da giugno 2015.

Ma secondo Jbc, i prezzi potrebbero scendere al di sotto dei 60 dollari al barile verso febbraio e anche testare il livello di 55 dollari.

Ieri la Libia ha reso noto che 90.000 barili al giorno di greggio sono andati persi a seguito di alcune esplosioni nell’oleodotto di Es Sider.

A questo si aggiungono le interruzioni delle ultime settimane, che includono la chiusura del più grande oledotto britannico Forties.

Il calo delle forniture da Forties e dalla Libia impatta per 500.000 barili al giorno ed è relativamente contenuto in un contesto globale dove produzione e domanda si avvicinano ai 100 milioni di barili al giorno.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below