December 19, 2017 / 11:35 AM / in 4 months

Greggio verso 64 dollari grazie a chiusura Forties, accordo Opec, scorte Usa

LONDRA (Reuters) - La chiusura dell’oleodotto Forties nel Mare del Nord, i tagli alla produzione dei paesi Opec e l’aspettativa della quinta settimana consecutiva in calo per le scorte negli Stati Uniti spingono il greggio verso quota 64 dollari il barile nella mattinata londinese.

** Ineos, che gestisce l’oleodotto Forties, il più grande del Mare del Nord, ha dichiarato che la tempistica per la riparazione del danno resta tra due e quattro settimane a partire dall’11 dicembre, giorno in cui è stata decisa la chiusura.

** Nel frattempo i paesi Opec e alcuni produttori esterni come la Russia hanno concordato di tagliare la produzione nel tentativo di smontare l’eccesso di offerta che si è creato dal 2014.

** Oggi alle 22,30 italiane è in calendario il dato sulle scorte Usa diffuso dall’American Petroleum Institute (Api).

** Alle 12,15 italiane il futures Brent LCOc1 guadagna 0,54% a 63,75 dollari il barile. Il derivato Usa CLc1 sale dello 0,59% a 57,50 dollari.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below