November 30, 2017 / 11:15 AM / a year ago

Btp chiudono in rialzo, rivedono massimi inizio mese, spread a 138

MILANO (Reuters) - Chiusura in positivo per i Btp, in una giornata di rialzo per tutto l’obbligazionario europeo, con lo spread Italia-Germania che rivede i livelli di inizio novembre, ovvero i minimi da circa un anno.

** Lo spread Btp/Bund ha ritoccato oggi 137 punti base — appena uno sopra i 136 visti il 7 novembre, il livello più basso dalla fine di ottobre dell’anno scorso — terminando la seduta a quota 138.

** Il tasso decennale italiano è sceso in giornata fino a 1,74%, riavvicinandosi anch’esso al minino da circa un anno registrato a inizio novembre a 1,70%.

** Un impulso all’obbligazionario è arrivato dai dati odierni sull’inflazione della zona euro, ancora deludenti, che confermano la prospettiva di una Bce assai cauta e graduale nel ridurre lo stimolo monetario.

** Il preliminare di novembre sui prezzi al consumo della zona euro si è attestato a +1,5% tendenziale, sopra l’1,4% del mese precedente ma sotto le attese (1,6%) e ancora lontano dal target Bce del 2%.

** Più in generale, il mercato italiano trova sostengo nell’attuale fase di bassa offerta, col programma di finanziamento annuale del Tesoro di fatto già completato. L’offerta a medio lungo con regolamento sul 2017 è esaurita; con regolamento su quest’anno resta solamente l’asta Bot di metà dicembre.

** Secondo fonti di mercato sembra tuttavia esserci spazio per un’ulteriore operazione di concambio (con offerta di titoli di Stato a lunga e il ritiro di carta a breve): sarebbe la sesta da inizio anno. Gli operatori individuano la possibile finestra nella settimana tra l’11 e il 15 dicembre, quella in cui erano in agenda le aste Btp di metà mese, poi cancellate.

** Nel pomeriggio intanto il Tesoro ha collocato in riapertura 525 milioni complessivi di Btp decennale e Ccteu, tutta l’offerta supplementare disponibile, chiudendo definitivamente la tornata di collocamenti di fine novembre.

** Dalla Grecia, in attesa dei numeri ufficiali, una fonte ha anticipato che nell’operazione di concambio sul debito da 30 miliardi di euro — in cui Atene ritirava cinque titoli coinvolti nella ristrutturazione del 2012 in cambio di nuova carta a scadenza tra 5 e 25 anni — le adesioni volontarie sono state pari a circa l’86%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below