November 23, 2017 / 11:57 AM / 3 months ago

Greggio in lieve calo dopo massimi da 2015 ieri, timori eccesso offerta

LONDRA (Reuters) - Il greggio è debole, dopo il massimo da luglio 2015 toccato ieri, in un mercato dove tornano i timori per un eccesso di offerta, nonostante la chiusura di un oleodotto negli Usa.

** La scadenza gennaio del greggio leggero Usa Wti perde 10 cents a 57,92 dollari, il contratto sul Brent 29 cents a 63,03 dollari.

** Il prezzo del greggio ha beneficiato della chiusura dell‘oleodotto Keystone, che trasporta 590.000 barili al giorno da Alberta ai mercati degli Stati Uniti, bloccato la scorsa settimana dopo una fuoriuscita da 5.000 barili in Sud Dakota.

** Ma l‘aumento della produzione negli Stati Uniti ha riacceso i timori sull‘eccesso di offerta. La produzione Usa è aumentata del 15% da metà 2016 al livello record di 9,66 milioni di barili al giorno.

** Gli Stati Uniti, che erano il principale importatore mondiale di greggio, sono ora uno dei più grandi esportatori, dopo Russia e Arabia Saudita.

** “Gli Usa saranno, senza ombra di dubbio, il primo produttore di greggio del mondo nei prossimi 5 anni. Stanno producendo... a metà dei costi che avevano due anni fa”, dice Matt Stanley, di Freight Investor Services a Dubai.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below