November 20, 2017 / 11:40 AM / 3 months ago

Greggio, prezzi in calo, investitori cauti in attesa di riunione Opec

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio sono in calo, con gli operatori riluttanti ad aprire posizioni significative prima della riunione dell‘Opec del prossimo 30 novembre, che dovrebbe pronunciarsi sul prolungamento dei tagli alla produzione, al momento previsti fino a marzo 2018.

** Le attese sono per un‘estensione dei tagli fino alla fine del prossimo anno.

** Intorno alle 12 italiane il contratto sul Brent per consegna gennaio cede 51 cent a 62,21 dollari a barile. La scadenza dicembre sul greggio leggero Usa arretra di 17 cent a quota 56,38 dollari.

** La scorsa settimana l‘Opec ha previsto che la domanda per il suo greggio cresca di 460.000 barili al giorno a 33,41 milioni di barili, diversamente dalle prevosioni dell‘Iea(International Energy Agency) che vede un calo di 320.000 barili al giorno a 32,28 milioni di barili al giorno.

** La scorsa settimana negli Stati Uniti le piattaforme di trivellazione sono rimaste invariate, secondo i dati di Baker Hughes.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below