15 novembre 2017 / 09:18 / un mese fa

Dollaro amplia calo dopo dati inflazione Usa

NEW YORK (Reuters) - Il dollaro perde ulteriore terreno sulle principali controparti dopo la diffusione dei dati Usa che hanno mostrato un‘inflazione in debole aumento.

Ciudad Juarez, un cambiavalute mostra varie banconote in dollari Usa. Foto del 10 novembre 2017. REUTERS/Jose Luis Gonzalez

Immediatamente dopo i dati, l‘indice sul dollaro ha ampliato il calo, scivolando al minimo dal 20 ottobre, a 93,488.

Relativi a ottobre, i prezzi al consumo Usa hanno evidenziato un modesto incremento di 0,1% (in linea con le attese) dopo il +0,5% di settembre mentre a perimetro annuo la crescita è stata del 2% (anche in questo caso in linea con le attese) dal 2,2% di settembre. L‘inflazione ‘core’ su mese ha visto un aumento dello 0,2% dopo quello dello 0,1% di settembre.

La Fed dovrebbe alzare ulteriormente i tassi in dicembre, nel terzo ritocco all‘insù dell‘anno, e per il 2018 prevede altri tre rialzi.

Contestualmente sono stati diffusi anche i dati sulle vendite al dettaglio che invece hanno mostrato un inatteso incremento a ottobre (0,2% su mese e 4,6% su anno).

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below