November 15, 2017 / 9:18 AM / a year ago

Dollaro amplia calo dopo dati inflazione Usa

Ciudad Juarez, un cambiavalute mostra varie banconote in dollari Usa. Foto del 10 novembre 2017. REUTERS/Jose Luis Gonzalez

NEW YORK (Reuters) - Il dollaro perde ulteriore terreno sulle principali controparti dopo la diffusione dei dati Usa che hanno mostrato un’inflazione in debole aumento.

Immediatamente dopo i dati, l’indice sul dollaro ha ampliato il calo, scivolando al minimo dal 20 ottobre, a 93,488.

Relativi a ottobre, i prezzi al consumo Usa hanno evidenziato un modesto incremento di 0,1% (in linea con le attese) dopo il +0,5% di settembre mentre a perimetro annuo la crescita è stata del 2% (anche in questo caso in linea con le attese) dal 2,2% di settembre. L’inflazione ‘core’ su mese ha visto un aumento dello 0,2% dopo quello dello 0,1% di settembre.

La Fed dovrebbe alzare ulteriormente i tassi in dicembre, nel terzo ritocco all’insù dell’anno, e per il 2018 prevede altri tre rialzi.

Contestualmente sono stati diffusi anche i dati sulle vendite al dettaglio che invece hanno mostrato un inatteso incremento a ottobre (0,2% su mese e 4,6% su anno).

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below