13 novembre 2017 / 08:45 / in un mese

Btp, chiusura in lieve rialzo, ingente offerta non pesa su mercato

MILANO (Reuters) - Prevale un moderato rialzo in chiusura di seduta sui Btp, in un mercato che non sembra appesantito dalla notevole offerta in agenda per questa settimana.

Un operatore a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

** In un‘asta slittata per problemi tecnici di circa tre ore rispetto agli orari usuali, il Tesoro ha collocato oggi 6 miliardi complessivi, l‘importo massimo, di Btp a 3, 7 e 15 anni, con rendimenti in calo su tutte e tre le scadenze, in scia al recente rally del secondario.

** Pur con una chiusura del Btp sotto i massimi intraday, lo spread Italia/Germania termina la seduta appena sopra il minimo intraday di 141 pb. La settimana scorsa lo spread era sceso fino a 135 pb, ai minimi da un anno.

** Alle aste italiane seguono domani e dopodomani quelle tedesche, rispettivamente sulle scadenze 2 e 10 anni, poi quelle francesi e spagnole nella mattinata di giovedì: in tutto fino ad altri 20 miliardi di euro di carta a medio lungo (tra cui la riapertura del 50 anni spagnolo), indicizzati compresi, che arriveranno sul mercato nelle prossime tre sedute.

** “Al di là della gestione dell‘intoppo tecnico, le aste italiane sono andate senza problemi, il mercato continua a dare segnali di tenuta” spiega un trader milanese. “Teoricamente l‘offerta di questa settimana è imponente, ma con l‘avvicinarsi della fine dell‘anno andrà sempre più a ridursi, offendo un ulteriore elemento di sostegno al mercato”.

** Ad oggi il Tesoro italiano ha coperto poco meno del 90% delle esigenze di rifinanziamento previste per quest‘anno.

** Al termine del primo giorno di offerta al pubblico retail, la domanda per il nuovo Btp Italia novembre 2023 è ammontata a 2,186 miliardi. L‘offerta al retail prosegue domani e -- salvo chiusura anticipata -- mercoledì, mentre quella agli investitori istituzionali si terrà nella mattinata di giovedì.

** Intanto il Tesoro ha reso noto che il Btp Italia 12 novembre 2017 appena giunto a scadenza (per l‘importo residuo di 18,1 miliardi) ha garantito un rendimento a scadenza del 2,87%.

** Sul fronte macro grande attenzione andrà domani ai dati preliminari sul Pil del terzo trimestre di Germania, Italia e zona euro. Per l‘Italia è attesa un‘accelerazione della crescita a +0,4% congiunturale da +0,3% del precedente trimestre.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below