10 novembre 2017 / 08:39 / tra 13 giorni

Borsa Milano chiude in negativo, per Leonardo max calo giornaliero in 20 anni

MILANO (Reuters) - Piazza Affari termina in ribasso l‘ultima seduta della settimana, movimentata da un intenso flusso di trimestrali.

Il logo di Leonardo. REUTERS/Stefano Rellandini

** L‘indice FTSE Mib segna un calo dello 0,36% e l‘AllShare dello 0,37%. In ribasso dello 0,5% lo Star. Volumi superiori ai 3 miliardi di euro.

** Il benchmark paneuropeo STOXX 600 scende dello 0,37%, chiudono in calo anche le altre borse europee. Wall Street è in ribasso sui timori di un possibile rinvio degli sgravi fiscali per le aziende.

** LEONARDO crolla del 21,55%, il massimo calo giornaliero degli ultimi 20 anni, e si attesta a 11,07 euro, dopo aver toccato in giornata il minimo dell‘anno a 11,03. All‘indomani della pubblicazione dei risultati dei primi nove mesi, inferiori alle attese, e della revisione al ribasso della guidance sul 2017, il titolo ha scambiato 21,17 milioni di pezzi, contro una media di 1,6 milioni degli ultimi 30 giorni. I dati hanno innescato una serie di downgrade da parte dei broker.

** CREDITO VALTELLINESE prosegue la discesa innescata dall‘aumento di capitale e oggi lascia sul campo un altro 10,87%. Anche BANCO BPM continua la corsa al ribasso, attestandosi a -2,84%. Per un trader alcuni dati della trimestrale sono stati sotto le stime.

** Sul fronte opposto UNICREDIT, che sale dell‘1,93% e UBI, che ha diffuso i conti stamattina, a +0,2%.

** Volatile TELECOM ITALIA dopo la diffusione dei risultati. Il titolo chiude in calo del 1,66%, con scambi per 253 milioni di pezzi contro i 94,1 milioni della media degli ultimi 30 giorni. Secondo un analista, diversi investitori speculano al ribasso anche in vista dell‘ingresso di Iliad in Italia a inizio 2018, dopo che la società ha chiuso la porta, almeno per i prossimi mesi, a operazioni straordinarie, inclusa la separazione della rete.

** Prosegue il calo di AZIMUT, che perde il 2,29% sulla scia di alcuni tagli di target price.

** Fuori dal paniere principale FINCANTIERI, che ha dato i risultati ieri, guadagna il 2,27%.

** AEDES rimbalza dopo le perdite di ieri a +3,53%.

** Anche ASTALDI sale del 3,56% dopo il quasi -35% della vigilia, seguito all‘annuncio che la società ha allo studio un aumento di capitale per un importo di circa 200 milioni di euro. Oggi Fitch ha detto che l‘aumento potrebbe essere leggermente positivo per il rating se usato per ridurre il debito lordo

** Continuano a perdere terreno GEOX, -7,4%, e SAFILO, -3,59%, già penalizzate ieri dalle rispettive trimestrali.

** Male anche DIGITAL BROS a -13,06% dopo aver registrato nel primo trimestre utili in calo del 97%. IL SOLE 24 ORE cede il 3% e i diritti relativi all‘aumento di capitale, nell‘ultima seduta disponibile per la loro negoziazione in borsa, affondano del 28,44%.

**RCS, che ha chiuso i primi nove mesi con un utile netto di 19,8 milioni e ha confermato gli obiettivi per il 2017, ha chiuso in rialzo dello 0,24%.

** Balza del 5,52% MAIRE TECNIMONT sulla scia dell‘annuncio dell‘aggiudicazione di diverse commesse, per un controvalore complessivo di 273 milioni di dollari. . Sale dell‘1,63% ERG dopo aver annunciato una revisione al rialzo della guidance 2017

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below